0 Shares 23 Views
00:00:00
15 Dec

Estate 2013: metti una vacanza a Maiorca e Minorca!

Gianfranco Mingione - 8 maggio 2013
Gianfranco Mingione
8 maggio 2013
23 Views

Meta di giovani e famiglie. Maiorca e Minorca, la maggiore e la minore, che assieme a Formentera e Ibizia, formano l’arcipelago delle Isole Baleari, site nel mar Mediterraneo occidentale. Comunità autonoma spagnola dal 1983, le isole rappresentano una delle mete preferite a livello europeo dai giovani e dalle famiglie. A facilitare il turismo nelle isole il clima mite, con una temperatura media annuale che si aggira sui 17 ºC circa. I vacanzieri più presenti sono i tedeschi, seguiti a ruota dagli inglesi. Non mancano, per vicinanza geografica e linguistica, anche gli italiani. Due isole, due vocazioni turistiche diverse.

Maiorca, una vacanza tra mare e divertimento. Ogni anno sbarcano sull’isola milioni di persone, soprattutto giovani che scelgono questi luoghi per le spiagge, il mare e per le discoteche e i pub che affollanno Palma de Maiorca. Ogni sera sono tantissimi i giovani che frequentano e affollano la vita notturna della città, con eventi di diverso tipo da locale a locale. C’è posto anche per un target familiare e per i bambini, che, ad esempio, nel Parco Acquatico di Marineland, possono assistere a spettacoli con protagonisti i leoni marini e i ben più noti delfini, oltre all’acquario tropicale, il museo del mare e l’area dedicata ai rettili. Numerosi i siti di rilievo storico-artistico presenti sull’isola: i Bagni Arabi, la Cattedrale gotica e il Palau dell'Almudaina (Maiorca). Le spiagge più gettonate sono quelle di Cala Mondrago, De Es Trenc e le molteplici calette come Cala del mago.  

Minorca, piccola e ammaliante. Minorca offre una vacanza sicuramente più tranquilla, adatta particolarmente alle famiglie, e a chi ha voglia di rilassarsi tra natura, spiagge bianchissime, calette, angoli incontaminati che fanno di questo piccolo gioiello un patrimonio dichiarato “riserva della biosfera” dall’Unesco. Tra le spiagge più gettonate Macarella e Macarelleta, Cala Turqueta, Cala Mezquida e Son Saura. Per gli amanti dei percorsi naturalistici l’isola offre sentieri da percorrere a piedi o con noleggio di biciclette, a cavallo, o spostarsi in acqua per fare sport acquatici come barca a vela, snorkeling e diving. Sulla piccola isola sono presenti tutt’ora le tracce di presenze storiche e culturali appartenenti ad un passato remoto e a noi più vicino: dai reperti preistorici dell’età del bronzo e del ferro, all’affascinante architettura di stile arabo e medievale che contraddistingue la cittadina di Ciudadela. Non manca anche qui un po’ di movida, tra Mahon e Ciudadela, dove si possono trovare ristorantini tipici, club musicali e altre attrattive per passare una piacevole serata.

Servizi. Le isole sono raggiungibili via aereo. Solo a Maiorca è presente una rete ferroviaria e una piccola linea metropolitana nella città di Palma. Ogni isola è dotata di una rete di autobus, con i quali si possono raggiungere le diverse località. Per chi preferisce spostarsi in auto, è possibile noleggiarla, e programmarsi un viaggio in maniera ancor più libera.

Ostelli. I più giovani, e chi è alla ricerca di una vacanza più economica, può optare per la sistemazione in ostello. Ce ne sono tre: uno a Ciutadela (Minorca) e due a Maiorca (Palma e Alcúdia).

Gianfranco Mingione

Loading...

Vi consigliamo anche