Natale e Capodanno, aumentano i viaggi

Qualche giorno fa si era parlato di calo delle partenze sotto Natale ma, a ridosso dell’inizio delle vacanze, sono stati diramati dati diversi e confortanti che parlano di un Natale e un Capodanno in linea con i numeri del 2006.

La previsione è stata fatta dal presidente di Federalberghi-Confturismo e vicepresidente vicario della Confcommercio, Bernabò Bocca, che ha diramato i risultati di un’indagine previsionale sulle vacanze di Natale e Capodanno realizzata dalla federazione col supporto dell’istituto Dinamiche.

"Dai nostri dati", ha detto Bocca, "emerge come le prossime festività saranno scelte per l’80% degli italiani all’interno dei confini nazionali, mentre il 20,8% a Natale (rispetto al 13,7% del 2006) e il 21,1% a Capodanno (rispetto al 17,5% dell’ anno scorso) andrà fuori dall’Italia".

Dovrebbero quindi essere circa 9,6 milioni gli italiani che partiranno tra Natale e Capodanno, e di essi oltre due milioni effettueranno una vacanza lunga, dal 25 dicembre all’1 gennaio.

In totale circa 7,7 milioni (rispetto agli otto milioni del 2006) rimarranno in Italia, mentre quasi due milioni (rispetto agli 1,4 milioni del 2006) di vacanzieri partiranno verso mete estere, prediligendo le grandi capitali e i mari esotici.