1 Shares 11 Views
00:00:00
11 Dec

Sapete l’ultima di Ryanair per risparmiare? Volare più piano!

LaRedazione
31 luglio 2013
1 Shares 11 Views

L’ultima idea di Ryanair per risparmiare? Volare più piano. La linea aerea irlandese non è di certo nuova a bizzarrie di questo tipo per cercare di restare all’avanguardia nello scenario delle compagnie low cost. Spesso infatti, per fornire prezzi imbattibili ai propri clienti, Ryanair lancia trovate e disposizioni per il proprio personale che possono apparire singolari, anche se il tema più spinoso sul quale l’azienda dell’amministratore delegato O’Leary si è trovata a dibattere è quello della sicurezza. Tempo fa ad esempio era stata ipotizzata da parte della compagnia irlandese la possibilità di allestire voli con soli posti in piedi, per riuscire a riempire di più l’aereo e offrire condizioni di volo magari un po’ meno comode, ma sicuramente più vantaggiose in termini economici. Un’idea che non è stata ancora del tutto accantonata, anche se ancora non è stata messa in atto.

La controversia più grande negli ultimi mesi sui voli Ryanair riguarda però il carburante, visto che per volare più ‘leggero’ e consumare meno, spesso è stato segnalato come i rifornimenti venissero fatti al limite su voli che poi rischiavano di trovarsi senza carburante. Un problema che sembra abbia causato alcuni atterraggi di emergenza, su tutti uno a Madrid pochi mesi fa, eventualità che Ryanair si è comunque immediatamente affrettata a smentire, sottolineando come problemi tecnici eventuali non vadano strumentalizzati per far pensare al cliente che la compagnia possa mettere a repentaglio la sua sicurezza. Quello dei costi legati al consumo di carburante resta comunque una delle preoccupazioni principali per la linea aerea irlandese, che sembra ora destinata a sperimentare una nuova via del risparmio, legata alla durata dei voli e alla velocità dei propri aerei dopo il decollo.

Volare a una velocità meno sostenuta infatti comporterebbe un consumo di carburante inferiore, che se moltiplicato al numero di voli compiuti dalla compagnia in tutta Europa ogni giorno, permetterebbe a Ryanair di ottenere un risparmio non indifferente. Risparmio del quale potrebbero beneficiare in seconda battuta anche i clienti della compagnia, anche se per non rischiare sulle velocità di volo, al momento Ryanair ha ordinato ai propri piloti una diminuzione della velocità di crociera abbastanza modesta: nella sostanza, ogni volo della compagnia irlandese impiegherà mediamente due minuti in meno per raggiungere la destinazione richiesta. Non un dato sconvolgente dunque, anche se bisogna pensare che, se il gioco dimostrerà di valere la candela, O’Leary proverà a rosicchiare qualche altro minuto prezioso dalla tabella di marcia…

Vi consigliamo anche