0 Shares 11 Views
00:00:00
11 Dec

Tripadvisor: gli italiani tra i più connessi in vacanza

Gianfranco Mingione
20 ottobre 2013
11 Views

In vacanza? Più social che mai! Ad ognuno la sua vacanza e, agli italiani, almeno quelli che rientrano nell’ultima indagine di TripAdvisor, sembrano essere molto presenti sui social network durante le loro ferie. L’entrata in scena a livello globale di internet e dei social network ha cambiato il concetto di viaggio, dalla sua idea fino alla realizzazione: i viaggi si organizzano sulla rete per poi essere immortalati da video e scatti, fatti magari con uno smartphone o cameraphone, attraverso i social network.

In vacanza con i social network! In vacanza ci si va da soli, in compagnia di altri e, soprattutto dei propri profili social. Infatti, nonostante l’idea comune che le vacanze dovrebbe essere un momento di evasione, più di 9 viaggiatori italiani su 10 (93%) ammettono di essere legati alla tecnologia mobile mentre sono in viaggio. Questo è quanto emerge dal  più grande sondaggio al mondo su strutture ricettive e  viaggiatori¹, il TripBarometer Mobile e Social di TripAdvisor.

Restare connessi per non sentirsi soli? Il desiderio di restare connessi con la famiglia e gli amici (il 48%) e la paura di perdersi qualcosa sono le ragioni principali della crescente passione per la connessione mobile e per l’uso dei social media in vacanza. Lo studio ha anche rivelato che gli italiani sono più inclini a cercare consigli mentre sono in viaggio (35%) rispetto alla media globale (24%): dal cercare ristoranti, cose da fare, hotel e leggere recensioni.

Connessi ma non vanitosi! Se a livello mondiale l’8% ha ammesso di usare i social media in vacanza per “rendere gelosi i propri amici” e l’11% ha dichiarato che “non sarebbe una vacanza se gli amici non sapessero che sono in vacanza”, in Italia solo l’8% dei rispondenti ha dichiarato di utilizzare i social media per questi due scopi. Dallo studio emerge invece che gli indiani (37%) e gli indonesiani (30%) sono i più inclini a vantarsi sui social media mentre sono in vacanza.

Quasi un terzo degli albergatori a livello globale (31%) e a livello italiano (30%) non fa nulla per raggiungere gli utenti mobile. Le principali ragioni di questo gap  sono la mancanza di budget e di risorse (42%) e la carenza di conoscenza su come sfruttare il mobile (39%). È però interessante notare come più della metà dei proprietari di strutture ricettive (54%) stia pianificando di espandere la propria offerta mobile nel 2014, e gli italiani sono primi in Europa per l’intenzione di crescita in questo ambito.

Per il report completo del TripBarometer e l’infogragica, visitare: blog.tripadvisor.it

[foto: www.yourlifeupdated.net]

Vi consigliamo anche