24 ore per visitare Melbourne

Facile cadere in tentazione in una città che ne nasconde a ogni angolo come Melbourne; senza dimenticare che le più interessanti e divertenti attività, qui, sono praticamente gratis. E chi ha un budget limitato e troppo poco tempo per curiosare qua e là, deve sapersi muovere a colpo sicuro.

Per vivere il lato chic e trendy di Melbourne nella sua versione più economica e perché no, vicina allo stile degli abitanti del luogo, saltate sui famosi tram della città, che la percorrono in lungo e in largo (3,80 Euro il biglietto giornaliero) e vi portano sempre a destinazione in men che non si dica.

Al Queen Victoria Market, passeggiare fra i banchi permette di curiosare fra merce colorata e di procurarsi cibo fresco e sfizioso per il pranzo: da Deli (stand 94-96) un panino turco con agnello o, in alternativa un cestino di patate piccanti, costa 1,50 Euro, dell’ottimo cheddar della fattoria di Bill si trova da Fiddler (stand 17-18) e verdure e frutta fresca biologica presso Garden Organics, all’interno del capanno I.

E’ ora di turismo culturale nella città più creativa d’Australia: cominciate dalla State Library su Swanston Street, con mostre temporanee che s’alternano senza sosta… e la vista dalla cupola della Dome Gallery è impagabile!

Da Swanston Street un qualsiasi tram vi condurrà verso Federation Square, il luogo giusto dove divertirsi con gli artisti di strada che si esibiscono sulla piazza e attorno ad essa.

Un variopinto benvenuto da una piazza che altro non è che un enorme contenitore artistico e creativo, ad iniziare dall’ACMI – Australian Centre for Moving Image, centro innovativo in cui convergono le più moderne interpretazioni dell’immagine. A pochi passi di distanza, l’Ian Potter Centre vanta collezioni di arte antica invidiate da tutta Australia; in entrambi i casi l’ingresso è gratuito.

Se riempire lo stomaco è per ora la vostra prossima preoccupazione, dirigetevi verso Birrarung Marr, la nuova area dedicata a parco, ottimo spot per un pic-nic e per un’ora di relax: seduti sulla riva dello Yarra, è facile abbandonarsi ai propri pensieri osservando imbarcazioni di vario tipo fluttuare dolcemente sull’acqua del fiume che attraversa la città.

In alternativa, il tram 8 vi porta ai giardini botanici, altra possibile meta per consumare il pasto procurato durante la visita mattutina al mercato.

Per completare la visita della città, non può mancare una tappa a St Kilda, destinazione balneare a pochi minuti di tram dal centro; sulla strada verso gli storici Sea Baths (dal 1850, ingresso agli antichi bagni 7 Euro, consigliati soprattutto nella stagione invernale) lungo il St Kilda Esplanade, attenzione alle creazioni artistiche e artigiane in vendita durante l’usuale mercatino della domenica.

Se il vostro intento è andare più in là di una passeggiata sulla spiaggia e un tuffo nell’Oceano, la Li Tya Spa presso i Sea Baths fa al caso vostro con i tanti trattamenti di bellezza aborigeni proposti, a partire da 30 Euro il trattamento base).

Prima di concludere la giornata con una dignitosa cena-premio, non deve mancare una visita al nuovissimo Eureka Skydeck, situato all’interno dell’edificio più alto della città (si raggiunge da St Kilda con il tram 96): dall’88esimo piano la città, sotto di voi, vi sembrerà un piccolo e scintillante paese. L’ingresso alla torre costa 10 Euro.

Per cenare consigliamo Flinder’s Lane: ottima l’occasione per passeggiare lungo una tipica lane della città e fermarsi da Yu-U (al 137), locale giapponese dove elementi urbani e zen si fondono in delicate prelibatezze (a partire da 18 Euro).

Uno dei posti più trendy e frequentati nella città, per l’atmosfera giovane, l’ottimo cibo, l’eccezionale gusto musicale…

E poi, questi locali nascosti di Melbourne, riservano tante sorprese. Come la città stessa, d’altra parte.