A Odessa, città di misteri sul Mar Nero

Meta turistica, città eroina e set naturale di quel film che Fantozzi definì una boiata pazzescaaa…

Ma anche luogo di ambientazione privilegiata di romanzi di spie e criminali dalla doppia vita come Dossier Odessa di Frederick Forsyth o di capolavori e basta come I Racconti di Odessa di Isaac Babel. 

Tutto questo e molto di più è Odessa, lo storico porto della Crimea che con le sue vie ampie ed eleganti e l’atmosfera un po’ retrò rimanda a un passato colto e a più di un mistero. 

Cerca e prenota ora il volo per Odessa cliccando qui.  

Il suo fascino principale risiede in questo alone di proibito, unito all’aria decisamente cosmopolita, ben rappresentato dai lunghissimi tunnel e cunicoli sotterranei che l’attraversano nel sottosuolo e che furono le strade di briganti, contrabbandieri e rivoluzionari vari.

L’attrazione turistica numero uno è senza dubbio la famosa scalinata Potemkin, resa celebre dal film La Corazzata Potemkin, su cui Fantozzi ebbe qualcosa da dire… Odessa fu infatti il teatro della scintilla che fece scoppiare la prima rivoluzione russa nel 1905, quando l’equipaggio della corazzata si ammutinò e fece insorgere la popolazione tutta.

La lunga scalita è progettata con gli scalini in alto molto meno spessi di quelli in fondo, così che in discesa sembrano quasi non esserci scale, mentre dal fondo appare davvero maestosa.

 

Qui di turisti che si fotografano ce ne sono davvero tanti, ma non cercate di inscenare il momento topico del film, con la carrozzina che cade giù dalle scale sotto lo sguardo disperato della madre, perchè ci sono poliziotti appostati per impedirlo!

Uno sguardo lo merita la bella spiaggia di Arkadia sul Mar Nero, ricca di locali soprattutto in estate. Nonostante il processo di occidentalizzazione non sia ancora cominciato davvero,

Odessa è una delle poche città dell’Est dove capiscono l’inglese; e non è poco.

  

Trova e prenota hotel a Odessa cliccando qui