0 Shares 10 Views 1 Comments
00:00:00
12 Dec

A Roma si spende di più che a Milano

17 agosto 2009
10 Views 1

L’Economist intelligence unit ha diramato i dati relativi alle città più care d’Italia "incoronando" Oslo come capitale maggiormente costosa.

Le cifre sono state poi riviste dalla Camera di Commercio di Milano che ha messo in luce come Roma sia la quinta città europea ad aver avuto la maggior crescita dei prezzi dall’introduzione dell’euro a oggi.

Tra il 2002 e il 2008, infatti, a Roma i prezzi sono aumentati del 27,6% per l’agroalimentare, del 24,8% per gli alcolici, del 49,3% per gli articoli per la casa, del 28,3% per i prodotti per la cura personale, del 39,1% per il settore del tabacco, del 31,8% per le utilities, del 5,2% per l’abbigliamento, del 13,7% per il divertimento.

Per il settore dei trasporti l’aumento è stato del 30,2%: Roma è in quarta posizione dopo Bucarest (dove l’aumento è stato del 44,3%), Brussels (+34%) e Bratislava (+31,3%) mentre Milano è in sedicesima posizione con un aumento del 23,5%.

Per gli affitti i prezzi a Roma sono cresciuti del 29,4%. La città eterna ha l’ottavo posto di questa classifica. Prima, Londra (+75,8%), Bucarest (+66,2%), Francoforte (+54%), Barcellona (+40,6%), Helsinki (+33,4%), Lussemburgo (+31,1%) e Berlino (+31%). Milano è al sedicesimo posto per l’aumento dei prezzi degli affitti, con il 23,5%.

Dati parziali dovuti al fatto che sono stati elaborati dalla Camera di Commercio di Milano o reali?

Vi consigliamo anche