Al mare in Croazia sull’Isola di Vis

Che la Croazia, nella sua costa come nelle sue numerose isole, sia un punto di riferimento sicuro per gli amanti del mare è cosa nota, ma non tutti sanno che dal 1989 ai suoi tesori se n’è aggiunto uno in più: l’Isola di Vis.

È la più lontana dalla terraferma (ben 50 chilometri da Spalato) e una delle più incontaminate, per uno strano intreccio storico che ne ha fatto uno strategico punto di riferimento militare, bandendola per molto tempo ai turisti. È questa solitudine forzata ad aver preservato a lungo la sua natura rigogliosa, i suoi scenari mozzafiato e le sue caratteristiche città, facendoli riscoprire e apprezzare oggi in tutto il loro splendore.

La città di Vis, che dà il nome a tutta l’isola, è la più importante. Nel suo centro storico sono assolutamente da visitare la Chiesa di Nostra Signora del Cinquecento, il Museo Civico, il Cimitero Britannico, la Fortezza di Re Giorgio III, i Bagni Romani, in cui è ancora conservato un esteso mosaico, e il Quartiere di Kut, con i suoi vicoli lastricati. Riferimenti architettonici imperturbabili che d’estate si animano, attraverso i suoni e i colori dei tanti eventi culturali organizzati dagli isolani per spezzare la proverbiale tranquillità del posto.

Sul lato opposto dell’isola sorge invece la cittadina di Komiza, contraddistinta da un bellissimo lungomare, delimitato da abitazioni in stile veneziano e da una pittoresca zona portuale.

Ovunque la purezza delle risorse naturali – dal mare cristallino alle immacolate spiagge di sabbia o ghiaia, dalle numerose insenature alla rigogliosa vegetazione – si incontra con le antiche testimonianze della storia, sparse tra le rovine di lontane urbanizzazioni (dove spicca quella della Necropoli Greca di Issa) e ville o chiese rinascimentali.

Nella classifica delle attrazioni di Vis, le tante grotte presenti meritano un posto d’onore: la Grotta di Tito, la Grotta Verde, la Grotta della Regina e, sopra tutte, la Grotta Azzurra.

Posizionato sulla vicina Isola di Bisevo e facilmente raggiungibile tramite barca sia da Vis che da Komiza, questo luogo, con il suo fascino naturale e i suoi straordinari giochi cromatici, rappresenta il termine di un’escursione indimenticabile.