Budapest, la perla del Danubio

Secondo un antico detto, "un uomo può desiderare la fama, un altro la ricchezza, ma chiunque desidera un gulasch alla paprika". E dove mangiare il miglior gulash se non nella sua città natale, Budapest? Viaggio alla scoperta delle migliori offerte per trascorrere una vacanza o un weekend nella bellissima capitale dell’Ungheria.Budapest è la capitale dell’Ungheria e capoluogo della contea di Pest. È la maggiore città ungherese per numero di abitanti ed è nata ufficialmente nel 1873 con l’unione delle città Buda e Óbuda situate sulla sponda occidentale del Danubio con la città Pest situata sulla sponda orientale.

Budapest è composto da 23 distretti che hanno una propria organizzazione e amministrazione locale.

Budapest gode di circa 2000 ore di sole all’anno e dunque si può visitare in tutti i periodi dell’anno trovando sempre, o quasi, il bel tempo. Ovviamente i periodi migliori sono la primavera e l’autunno mentre può risultare più pesante una visita in piena estate, quando le temperature possono diventare insopportabili, e una visita in pieno inverno quando il freddo può farsi sentire.

Una vacanza a Budapest consente di andare alla scoperta di tante attrazioni che spesso non vengono considerate; tra queste:
– la Collina del Castello: è la destinazione principale che racchiude quasi tutti i musei e i monumenti della città oltre ad offrire un panorama mozzafiato su Pest al di là del Danubio. La zona all’interno delle mura è divisa in due parti: la Città Vecchia, medievale, e il Palazzo Reale. La Città Vecchia è piena di case dipinte con colori vivaci e di chiese decorate e da qui si ammira il Bastione del Pescatore. Il Palazzo Reale è invece stato incendiato, bombardato, raso al suolo, ricostruito e riprogettato sei volte nel corso degli ultimi sette secoli; è sede della Galleria Nazionale, della Biblioteca Nazionale e del Museo di Storia di Budapest.
Terme di Kyràli: sono uno dei piaceri della città oltre ad essere molto pulite ed economiche. Al loro interno si trovano quattro piscine e quella principale possiede una cupola con un lucernario del 1570.
Collina di Gellèrt: all’estremità della collina sorgono la Cittadella, una fortezza, e il Monumento all’Indipendenza, il simbolo non ufficiale di Budapest. Scendendo si arriva al Parco del Giubileo e visto che sotto la collina di Gellért c’è una sorgente di acqua calda, qui sorgono anche numerosi bagni termali pubblici.
Teatro dell’Opera: visitarlo e assistere ad una serata è un’esperienza emozionante e consente di vivere in pieno l’atmosfera di Budapest.
– il Parco Cittadino: è una vasta area nella zona di Pest all’interno della quale sorgono molti monumenti. Si va dal Monumento Millenario al Museo delle Belle Arti, al Palazzo dell’Arte. All’interno sono situati anche lo zoo cittadino, il Grande Circo, le Terme di Széchenyi e il Castello di Vajdahunyad.

Organizzare il proprio soggiorno a Budapest è facile ed economico, perchè abbastanza economica è ancora la città.

Su Edreams è possibile prenotare un volo per Budapest a prezzi scontati cliccando qui; anche l’hotel a Budapest può essere prenotato tramite Edreams che offre strutture centrali a prezzi molto convenienti.

Nella sezione Prenotazione Alberghi di Dgmag è possibile trovare hotel a Budapest a prezzi scontatissimi; per accedere alla maschera di ricerca basta cliccare qui.

Anche su LastMinute ed Expedia si possono trovare offerte per voli e hotel a Budapest grazie alle quali risparmiare rispetto alle tariffe che si trovano nelle agenzie tradizionali.

Per chi non ama invece organizzarsi tutto per conto proprio, LastMinute, Edreams ed Expedia offrono anche pacchetti all inclusive per Budapest prenotando i quali non resta altro che arrivare in città e scegliere cosa vedere e come muoversi.

Un consiglio è di acquistare la Carta Budapest che permette di viaggiare gratuitamente nei mezzi di trasporto pubblico della capitale: in bus, nella metropolitana, nei tram, nel filobus, nel treno a ingranaggio, e nel treno locale HÉV fino al confine della città. Inoltre consente l’entrata libera in 60 musei e in alcuni luoghi, la visita guidata a metà prezzo, biglietti a prezzo ridotto per spettacoli culturali e folcloristici e anche sconti in ristoranti e in bagni termali.

La Carta Budapest è valida per un adulto e per un bambino accompagnato che non abbia più di 14 anni.

Una delle cose da non perdere se si decide di trascorrere una vacanza o un week end a Budapest è l’assaggio del gulash, il piatto tipico che consiste in una zuppa cremosa che i gulyás (i bovari) cucinavano dentro un paiolo messo sopra un fuoco di legna all’aperto quando trasportavano i pregiati manzi grigi dalle lunga corna dalla pianura della Pustza ai mercati di Moravia, Vienna, Norimberga e Venezia; il gulash è un piatto sostanzioso a base di carne, lardo, soffritto di cipolla e carote, patate e paprika.

La paprika è un altro sapore da provare a Budapest che si ottiene dal peperoncino fatto seccare e tritato e viene considerata una spezia; l’8 settembre di ogni anno le donne, vestite con costumi sgargianti, raccolgono i peperoncini nei campi e dopo averli infilzati con ago e filo creano delle lunghe ghirlande che appendono a speciali sostegni di legno o ai muri delle case.

In ogni mercato di Budapest si trovano dunque ghirlande di paprika e tantissimi prodotti a base di peperoncino.

Un ottimo souvenir per chi vuole portarsi a casa un pezzo della bellissima Budapest.