0 Shares 10 Views
00:00:00
15 Dec

Dormire in una vecchia prigione è semplice ed economico

2 settembre 2009
10 Views

Passare una notte “al fresco”. E l’idea che HostelsClub.com propone agli ospiti in cerca di forti emozioni: trascorrere una vacanza in prigione.

 Dopo aver lanciato l’idea degli alberghi ricavati sui mezzi di trasporto, HostelsClub offre un’altra destinazione insolita. Gli antri oscuri e minacciosi delle galere diventano confortevoli camere, conservando però quell’atmosfera un po’ da film che rende senza dubbio il soggiorno speciale.

L’ Hostel Celica a Lubiana è una vecchia prigione recuperata, dove gli ospiti possono scegliere di alloggiare nei dormitori, negli appartamenti o un una delle venti celle con grate alle finestre, restaurate in maniera originale da diversi artisti. Camerate da 24 euro a persona.

Il Långholmen Youth Hostel a Stoccolma è una prigione dalla posizione invidiabile, ristrutturata nel 2008 e con stanze da 2 a 4 letti, a pochi passi dalla spiaggia e dalle attrazioni della vita notturna. Fino agli anni ’70 era un’isola-prigione, ora è un’oasi bohémienne, verdissima e splendida. Nel diciottesimo secolo era un carcere femminile, poi nel 1875 divenne la più grande prigione di Svezia. La Prigione è stata usata come ambientazione di una delle più famose commedie svedesi Release the Prisoner’sIt’s Spring!.

E qualcuno dice che il regista ha realizzato in pieno il film: proprio nello stesso anno il carcere è stato chiuso! Camere private a partire da 52 euro a notte, camerate da 21 euro a persona.

Loading...

Vi consigliamo anche