Ecoturismo alle Isole Vergini Britanniche

Sono sempre di più i viaggiatori che, in fuga dal caos delle grandi città, scelgono una vacanza all’insegna della natura e dell’intimità tra spiagge bianche, lunghe scogliere, foreste tropicali, montagne, colline e vallate: è questo il quadro che si dipinge alle Isole Vergini Britanniche, un arcipelago di circa sessanta isole, isolotti e scogli a pelo d’acqua, dove il verde scintillio dei Caraibi incontra il profondo blu dell’Oceano Atlantico.

Ogni isola è custode di una peculiarità che la distingue dalle altre: bianchissime spiagge e rigogliose montagne a Tortola, coloratissimi coralli nell’atollo di Anegada, spettacolari formazioni rocciose a Virgin Gorda, spiagge bianche a Jost Van Dyke. E altre piccole isole tutte da scoprire…

Il ricco ecosistema delle Isole Vergini Britanniche permette di vivere un’esperienza a 360° a contatto con una natura incontaminata e non solo; le popolazioni locali sono infatti molto sensibili al concetto di rispetto e tutela dell’ambiente e della loro cultura tradizionale.

Ecco perché le Isole Vergini Britanniche sono la meta ideale per chi ama la vacanza all’insegna dell’ecoturismo, metodologia di viaggiare che supera i modelli di turismo consumistico permettendo una migliore conoscenza di se stessi e degli altri nel rispetto dell’ambiente.

La fama dell’esclusività delle Isole Vergini Britanniche è meritata: nessuna cementificazione e nessun affollamento di strutture ricettive, solo costruzioni ideate in perfetto connubio con l’ambiente naturale che le accoglie.

Inoltre accanto alle tradizionali strutture ricettive come splendidi hotel e resort, negli ultimi anni si è sviluppata un’accoglienza fatta di appartamenti, ville e cottage, i Jewels delle Isole Vergini Britanniche: si va dall’affitto di alcune ville, a volte comprensivo dell’intero isolotto su cui sorgono e dei servizi del personale, a graziosi appartamentini autosufficienti o coloratissime pensioni che offrono un’ospitalità simile a quella di un B&B.

A rappresentare il perfetto connubio tra natura e strutture ricettive sono l’esclusivo Biras Creek Resort sull’isola di Virgin Gorda e gli autentici Jewels dell’isola-resort di Guana Island.

Il Biras Creek Resort sorge su una lingua di terra nella zona di North Sound sull’isola di Virgin Gorda: venti cottage affacciati su Berchers Bay, che regalano una vista mozzafiato dell’Oceano Atlantico, otto suite situate nel rigoglioso parco del resort, due grandi suite con ampia terrazza vista mare e una Premier suite. Ogni alloggio dispone di tutti i comfort, comprese due biciclette per muoversi all’interno del resort, per avventurarsi alla scoperta della ricca fauna e flora del promontorio o per raggiungere in un attimo le spiagge bianche periodicamente popolate dalle tartarughe. North Sound è un’oasi per gli sport acquatici, in particolare per le immersioni, mentre a Deep Bay ci si può divertire con i giochi d’acqua usando cat, sunfish, laser, windsurf e kayak. Da non perdere l’escursione al Gorda Peak National Park, area protetta, cuore della natura incontaminata di Virgin Gorda, che si estende intorno alla vetta più alta dell’isola. I sentieri che si possono percorrere lungo i versanti del Gorda Peak sono numerosi e la vista che si gode sul resto dell’arcipelago davvero unica.

Guana Island, situata a nord di Tortola, è un’isola di proprietà privata di ca. 3,5 km2 di natura che ha preservato tutta la sua originaria bellezza, dove le uniche costruzioni sono le ville in pietra del Guana Island Club immerse nella rigogliosa vegetazione, che fanno parte dei Jewels delle Isole Vergini Britanniche, arredati secondo uno stile ispirato alla storia dell’isola, un tempo piantagione di canna da zucchero dei Quaccheri.

In questo paradiso di tranquillità che ospita un massimo di 30 persone, ci si può rilassare sorseggiando una piña colada in terrazza o degustando una cena a base di pesce a lume di candela; così a Guana Island si conclude una giornata trascorsa in una delle sette spiagge a disposizione degli ospiti, bagnate da acque cristalline.

Chi non ha mai sognato di avere una spiaggia tutta per sé dove poter prendere il sole in compagnia solo di pellicani o fare diving, snorkelig o salpare con una piccola barca verso l’azzurro del mare dei Caraibi? Oppure si può anche fare una partita a tennis o percorre i 20 Km di percorsi realizzati nel cuore della natura selvatica di Guana Island. E per gli amanti dell’esclusività, l’isola delle iguane si può anche noleggiare tutta per sè!