0 Shares 7 Views
00:00:00
14 Dec

Epifania 2012, last minute e offerte non convincono gli italiani

4 gennaio 2012
7 Views

E’ in calo di circa il 30% rispetto allo scorso anno la percentuale di persone che partirà per l’Epifania 2012 a conferma che la crisi sta colpendo tutti e che, per ora, gli italiani preferiscono risparmiare ed arrangiarsi come possono anche quando sarebbe possibile partire.

Nonostante il brusco calo, secondo Telefono Blu partiranno comunque per l’Epifania 3 milioni di italiani che si uniranno ai 3 milioni di italiani che sono partiti per Capodanno o subito dopo e che sono ancora in vacanza.

Secondo le ultimissime rilevazioni, i partenti hanno messo in conto una spesa media di 450 euro spesi per la maggior parte di loro per destinazioni in montagna (48%) seguite da seconde case al mare (28%), destinazioni all’estero (12%) e città d’arte (10%).

Il 70% di chi sta partendo utilizza l’auto nonostante i rincari delle tariffe per benzina e autostrade, il 9% si sposta con l’aereo e la parte restante con treni e navi.

Sono le grandi città a spopolarsi con in testa Roma seguita da Milano, Torino, Bologna, Firenze, Genova, Napoli e Bari mentre per quel che riguarda i rientri sarà domenica 8 gennaio la giornata cruciale quando il traffico sarà sostenuto su tutta la rete autostradale italiana e anche gli aeroporti e le stazioni saranno congestionati.

Loading...

Vi consigliamo anche