Fare shopping a Londra, qualche consiglio utile

Un mix tra stile classico e proposte innovative, marche esclusive e prezzi d’occasione: Londra si conferma una destinazione top per gli acquisti, per tutti i gusti e tutte le tasche.

Più di 265 negozi da oltre 15 paesi in 150.000 m2 dedicati allo shopping: Westfield London è il più grande centro commerciale d’Europa inaugurato il 30 ottobre 2008 a White City, Shepherd’s Bush.

Sotto una volta di vetro ondulato trovano spazio brand di tendenza oltre a ristoranti, caffè, bar e aree di intrattenimento. In particolare The Village è la zona interamente dedicata al lusso, con le più prestigiose griffe.

Seven Dials, nel West End, ha aggiunto da poco alla sua collezione di boutique due nuovi indirizzi da non perdere: Miss Lala, un ambiente tutto rosa, con abiti, lingerie e accessori per ragazze, e Gary Holder, presso il Thomas Neal’s Centre, con gioielli di design in argento e pietre semi-preziose alcune delle quali magnetiche curative, ma anche borse e cinture fatte a mano.

Il cuore pulsante di Soho, Carnaby Street, ha visto la recente apertura del primo negozio monomarca Irregular Choice del Regno Unito, un nuovo tempio per le amanti delle scarpe. Qui si possono trovare modelli in edizione limitata oltre alle creazioni realizzate in collaborazione con l’eccentrico calzaturificio newyorkese Heatherette e le bambole Blythe.

Notting Hill è la scelta giusta per chi cerca abiti e accessori originali; vicino a Portobello Market, a Westbourne Park, si trova il nuovo The Convenience Store, uno showroom dall’ambiente essenziale completamente rivestito in cemento armato che raccoglie alcuni pezzi delle collezioni dei fashion designer più all’avanguardia del momento come Rick Owens, Ann-Sophie Back e Hannah Marshall.