Fare surf in California a Huntington

Huntington (California), a settanta chilometri a nord di San Clemente, è la prima capitale nordamericana del surf. Si trova in una zona paludosa che a vederla non fa certo una buona impressione, ma qui la spiaggia è affollata di surfisti, specialmente vicino al molo, dove ci sono i punti migliori.

La città è anche un’importante meta turistica grazie alle vastissime spiagge (14 chilometri, le più grandi della west coast americana).

Huntington ospita l’International Surfing Museum, pieno di memorabilia e la Surf walk of fame, una serie di targhe ricordo incastonate nel marciapiede della strada principale.

 

Ha inoltre un vastissimo parco, il Central park, famoso per le sue magnifiche piante provienienti da tutti gli angoli del pianeta.

Huntington Beach è una meta importantissima per gli amanti del surf ed è sede annuale del campionato mondiale di tale specialità; per questo motivo la città è soprannominata "Surf City", negli anni è diventata meta rinomata anche per il Kite surfing (particolare disciplina del surf con la tavola pià corta collegata a uno speciale aquilone).

Da queste parti il mare è sempre punteggiato di tavole da surf, anche quando il vento è troppo forte o soffia nel verso sbagliato o non ci sono onde. Il clima è soleggiato e caldo, ma mitigato da forti venti che normalmente soffiano alla velocità di 25 chilometri orari.

La vita qui è rilassata, il tempo si misura solo con il pulsare ritmico del surf e l’altezza del sole; e man mano che si fa sera e il sole diventa rosso scomparendo di colpo, non vi resta che bere un buon bicchiere di vino californiano e godervi il panorama in qualche baretto sulla spiaggia.