0 Shares 9 Views
00:00:00
14 Dec

Festa della donna 8 marzo 2011: musei gratis, iniziative ed eventi impegnati

8 marzo 2011
9 Views

Come ogni anno sono molte le iniziative organizzate per la Festa della donna a livello locale e nazionale e se c’è chi festeggia partecipando a feste di vario tipo, che nel 2011 si abbinano ai festeggiamenti per il Martedì Grasso, c’è anche chi sceglie strade meno battute e più impegnate.

E’ il caso delle donne appartenenti al comitato Se non ora quando nato a seguito della manifestazione del 13 febbraio che a Roma propone l’evento Riprendiamoci l’8 marzo: nessuna manifestazione ma un fiocco rosa da esibire per tutta la giornata di oggi fisicamente o anche virtualmente.

Anche per il 2011 non manca il consueto appuntamento promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali La Donna nell’Arte: le donne possono entrare gratuitamente in tutti i luoghi d’arte statali (musei, aree archeologiche, biblioteche ed archivi) partecipando, ove previsto, a mostre, aperture straordinarie, visite guidate ed eventi a tema. L’elenco dei luoghi gratuiti per l’8 marzo è disponibile cliccando qui.

La Sezione Italiana di Amnesty International promuove la campagna mondiale dell’organizzazione per i diritti umani in modo tale da chiedere al governo del Nicaragua di porre fine alla violenza sessuale nel Paese che risulta essere tra i reati meno denunciati e sui quali si presta meno attenzione; a ciò si aggiunge la legge varata nel 2008 che considera l’aborto un reato e dunque costringe le donne che restano incinte a seguito di uno stupro a non poter scegliere.

Noi vogliamo porre l’attenzione su un’iniziativa speciale organizzata dall’Aism: lo scorso fine settimane in tutte le piazze italiane è stato possibile acquistare una gardenia e contribuire così alla ricerca per la sclerosi multipla mentre fino al 13 marzo è possibile inviare un SMS solidale al 45509 da cellulare o chiamando da telefono fisso (2 o 5 euro).

I fondi ricavati dall’SMS solidale e dalle chiamate saranno utilizzati per sostenere gli studi sul rapporto tra CCSVI e sclerosi multipla nell’ambito della sperimentazione voluta dal professor Zamboni di cui ci stiamo occupando da qualche tempo anche noi.

Per informazioni specifiche sulle festa della donna e su come l’Italia dovrebbe ripensare al modo in cui celebrare la figura femminile vi rimandiamo a questo articolo.

Vi consigliamo anche