Idee viaggio, in Corsica d’autunno

Clima temperato, cielo terso e affascinanti paesaggi senza la pazza folla: con l’autunno inizia una delle stagioni più belle per riscoprire celebri località vacanziere in una veste più intima e suggestiva.

Per gli amanti del mix mare-monti c’è la granitica isola della Corsica, dove è possibile percorrere una moltitudine di piacevoli itinerari a piedi, in mountain bike e in auto intervallate da gradevoli pause gastronomiche a base di charcuterie (salumi tipici) e ottimi vini corsi.

Spettacolare è la tortuosa e stretta strada "alpina", che da Solenzara, graziosa cittadina balneare, attraversal’estremità meridionale del Parc naturel Régional de Corse per giungere fino a Porto Vecchio, antica "Città del sale" la cui cittadella fortificata domina dall’alto il suo porto e l’ampio golfo.

 

Lungo il percorso si incontrano, oltre a idilliaci laghetti, fitte foreste e maestose catene montuose come il massiccio dell’Ospedale e le Aguilles di Bavella, anche paesini dalle piccole case in pietra: Zonza, Sainte Lucia de Tallano, celebre per la produzione di olio di oliva, e Levie, che vanta il vicino sito preistorico di Cucuruzzu con il "Casteddu", eretto nel 1600 avanti Cristo ed estrema testimonianza dello sviluppo raggiunto dalla civiltà torreana.

Nei dintorni di Porto Vecchio si susseguono poi splendide spiagge dai colori caraibici come Pinarello, Palombaggia, Santa Giulia e Rondinara, ideali per fare romantiche passeggiate tenendosi per mano.

   

Arrivare in Corsica non è difficile: basta prendere uno dei numerosi traghetti in partenza dai porti della nostra costiera tirrenica.