Il rientro dalle vacanze? Solo stress

Dopo lo stress causato dalla preparazione delle valigie, un altro tipo di stress rischia di rovinare il rientro a casa dei viaggiatori: si tratta del Post Holiday Syndrome, espressione coniata dagli studiosi dell’Università di Granada, in Spagna, che indica il senso di ansia e di panico che prende all’approssimarsi della data di rientro o quando si è tornati a casa.

Un disagio che colpisce uomini e donne fra i 24 e i 40 anni e che provoca stanchezza eccessiva, mancanza di appetito, scarsa capacità di concentrazione e tensioni muscolari ma anche irritabilità, tristezza e senso di vuoto.

Secondo gli esperti spagnoli, dunque, è necessario mettere in atto una serie di strategie da adottare prima, durante e dopo le vacanze.

Fondamentale sarebbe, per esempio, dividere le ferie in varie fasi piuttosto che concentrarle unicamente in un mese e, allo stesso tempo, stabilire una tabella di marcia in grado di far arrivare gradualmente alla fine delle ferie, per esempio evitando il rientro all’ultimo momento per evitare così di incappare nelle code in autostrada e perdere dunque tutto il relax accumulato nel corso della vacanza.

Terzo consiglio, valido in realtà per tutto e non solo per le vacanze estive, la necessità di ritagliarsi momenti soddisfacenti durante tutto l’anno e, se possibile, pianificare in vacanza che attività seguire durante l’inverno; con le belle giornate, al rientro delle vacanze un toccasana è stare il più possibile all’aria aperta, fare passeggiate e godersi gli ultimi scampoli dell’estate per evitare di impigrirsi sul divano e perdere quel benessere psico-fisico raggiunto in vacanza.

Gli esperti spagnoli consigliano inoltre, se si ha tempo e voglia, di compilare un elenco delle cose che nella vita di tutti i giorni causano stress e tensioni per affrontarle una volta tornati a casa. Con calma, senza lasciare che prendano il sopravvento sulla nostra vita.

Ultimo consiglio, sempre valido ed efficace, è mettersi subito alla ricerca della prossima meta dopo il rientro a casa: non c’è niente di meglio che prolungare la vacanza scegliendo un nuovo posto dove andare e da prenotare.