In giro per la Boemia

Spesso quando si parla di Boemia non tutti hanno bene in mente dove si trovi:la Boemia è una vasta regione della Repubblica Ceca che ha per capoluogo Praga.

Per visitare l’entroterra quindi, conviene arrivare nella capitale, armarsi di una buona cartina geografica, decidere se affittare una macchina o una bicicletta o se prendere il treno e cominciare il viaggio.

Appena usciti da Praga, inizia subito la campagna, fatta di sperdute case cantoniere, con i suoi alberi da frutto, in particolare meli, che potrete raccogliere dai rami più bassi e farne scorta per il viaggio.

Moltissime sono le stradine tranquille e i viottoli che si inoltrano nel verde, e se non tutti, almeno qualcuno vale la pena sapere dove porti.

La prima cittadina che s’incontra è Benesov dove c’è un grande castello, con tanto di fossato, residenza di re Ferdinando. Mentre a Tabor, una città fortificata in cima a una collina, si gode di una vista spettacolare del fiume Luznice.

Proseguendo verso sud c’è Ceske Budejovice, la patria della vera Budweiser. Qui potrete visitare la seconda piazza più grande d’Europa, dopo quella di Cracovia in Polonia (la terza è Piazza Vittorio Emanuele a Torino): in mezzo è situata una fontina e tutt’intorno ci sono meravigliosi palazzi. Ma l’edificio più bello della città è il municipio, "radnice", di colore azzurro in stile rococò.

Infine, quasi al confine con l’Austria, c’è Cesky Krumlov, che è forse la più bella tra tutte le cittadine della Boemia. E’ una vera meraviglia medievale, infatti il suo centro storico è stato dichiarato patrimonio dell’umanità.

Per ultimo, ma assolutamente da non perdere, è il Parco nazionale di Podyji: caratterizzato dalla presenza del fiume Dyje che crea una valle profonda e stretta di roccia, quasi a cono, è un luogo davvero affascinante.