0 Shares 14 Views
00:00:00
18 Dec

In Repubblica Ceca alle Terme

dgmag - 2 aprile 2009
2 aprile 2009
14 Views

Antiche fonti benefiche, fanghi curativi, gas naturali, trattamenti wellness, clima salubre, aria pulita ma anche paesaggi rasserenanti che curano l’anima, gente gioviale, ritmi rilassati: chi cerca di ritrovare il proprio benessere psico-fisico non può non pensare alla Repubblica Ceca.
Oltre il cosiddetto Triangolo termale della Boemia occidentale formato da celebri località come Karlovy Vary, Marianske Lazne e Frantiskovy Lazne, l’intero territorio ceco è una miniera di benessere e nasconde luoghi poco conosciuti dallo straniero, dove affidarsi a una natura meravigliosa, aria ancora pulita, clima mite e una tradizione antica in fatto di salute.

Spesso trascurata in favore di Praga e del suo circondario, la Moravia è un lembo di Repubblica Ceca dalle infinite pieghe, dove scovare sorprese in tutti i campi: storia, arte, paesaggio, folklore, artigianato e benessere appunto.

Qui, a lambire una natura rigogliosa e verdissima, è quella che è stata definita l’aria più pulita d’Europa; lontano dallo stress di tutti i giorni e dalla frenesia di casa, dagli altipiani di Vysocina fino alle pianure passando per morbide colline, il territorio moravo è tutto un succedersi di oasi di tranquillità e relax, dove godere di paesaggi unici, inspirare aria salubre, riscoprire la vera quiete e regalarsi i benefici di antiche acque termali.

La principale stazione termale, rinomata anche all’estero, della Moravia è Luhacovice, nel Sud della Regione, benedetta da una sorgente di zolfo e ben 15 fonti curative. Particolarmente ricche di anidride carbonica e sali minerali, le sue acque sono considerate tra le più efficaci d’Europa; associate a moderne pratiche di cura e riabilitazione, sono particolarmente efficaci nella cura dei disturbi degli apparati respiratorio, motorio e digerente, nella regolarizzazione del metabolismo e nella lotta a diabete e obesità.

Sempre in Moravia meridionale, anche Hodonin; già famosa per gli ottimi vini, Hodonin e il suo territorio vantano acque preziose e benefiche, bromoiodiche, utili tra l’altro nel trattamento di malattie cardiologiche, del sistema circolatorio e di quello nervoso. Qui ci si cura soprattutto con l’idroterapia ma anche con massaggi, kinesiterapia, meccanoterapia, impacchi di torba, crioterapia ecc.

Poco più a Nord di Luhacovice ecco Zlin, cuore di una regione bellissima, già terapeutica di suo, che vanta tra le sue perle anche Kostelec U Zlina, con una tradizione termale e curativa che risale al 1742; a regalarle fama, le sorgenti sulfuree, efficaci nella cura della pelle e dei disturbi delle articolazioni e quindi del sistema motorio.

Vale infine la pena di spingersi fino all’estrema Moravia settentrionale per scoprire le terme di Priessnitz a Jesenik; tra le più visitate della Regione, sono intitolate a Vincenz Priessnitz che nel 1822 fondò qui il primo istituto di idroterapia al mondo. Le acque di queste terme curano i disturbi dell’apparato circolatorio e respiratorio, quelli del metabolismo e le affezioni dermatologiche ma nell’area attorno a Jesenik, bolla di benessere tra splendide montagne, si contano una sessantina di diverse fonti, tutte con la propria specificità.


Ritrovare il benessere in Repubblica Ceca è un lusso concesso a tutti, senza distinzioni di indole, sesso, tasche, gusti o età.

Come arrivare in Repubblica Ceca

In aereo
Czech Airlines (CSA), la compagnia aerea di bandiera, collega con 2 voli giornalieri gli aeroporti Milano Malpensa, Bologna, Roma Fiumicino e Venezia a Praga. Check-in online, biglietto elettronico e prenotazioni voli su www.czechairlines.it, al call center 199 309 939 o nelle agenzie di viaggio.
SkyEurope, la principale compagnia aerea low cost dell’Europa centrale e orientale, vola su Praga da Milano Orio al Serio, Venezia/Treviso, Roma Fiumicino, Napoli, Bari, Catania e Olbia.
Praga dall’Italia si raggiunge inoltre con Wizzair, Wind Jet ed Easy Jet.

Ferrovie Ceche
Una volta arrivati in Repubblica Ceca, il treno è tra i mezzi di trasporto migliori per poter raggiungere le diverse mete all’interno del Paese. Le Ferrovie Ceche (Ceske drahy) dispongono di una fitta rete di collegamenti interni
 
In auto
Per chi viaggia in automobile la strada più breve passa attraverso il Brennero per poi
proseguire verso Innsbruck, Monaco di Baviera e Ratisbona fino alla frontiera. Un secondo itinerario, da preferire nei periodi di affollamento del Brennero, passa per la Svizzera attraverso il valico di Como-Chiasso, prosegue verso il lago di Costanza e passa da Norimberga.

Ente Nazionale Ceco per il Turismo
Via G. B. Morgagni, 20
20129 Milano
Tel. 02 20422467
fax 02 20421185
www.turismoceco.it 

Loading...

Vi consigliamo anche