Italiani in vacanza? Cafoni e arroganti

Non possiamo proprio dire di essere dei signori quando si parla di vacanze, o almeno non può dirlo la maggioranza degli italiani che secondo Expedia in vacanza si differenzia dal resto dei turisti per la cafonaggine e l’arroganza.

Maleducati, confusionari e rumorosi: ecco come sono, e come sono percepiti, gli italiani in vacanza all’estero.

I migliori turisti, secondo l’indagine commissionata da Expedia a TNS Infratest e realizzata sentendo 4.000 albergatori in 80 Paesi, sono i giapponesi che si differenziano per la loro compostezza, la loro educazione e il fatto di essere sempre pronti con il portafogli in mano.

Al secondo posto della classifica dei migliori turisti, dopo i giapponesi, si piazzano i tedeschi e gli inglesi; gli italiani sono al quattordicesimo posto della lista ma, a detta degli albergatori interpellati, occupano la quinta posizione per "maleducazione e disordine nelle stanze" e la quarta per "la scarsa disponibilità a parlare la lingua del luogo".