L’antica città di Shibam nello Yemen

Dall’aereo l’antica città di Shibam, nello Yemen orientale, sembra un miraggio…

Circondata dalle palme, dal fiume Hadramaut e più in là da un deserto rosso fuoco, Shibam è uno dei più straordinari esempi di architettura al mondo: dalla sabbia sorge una fitta schiera di grattacieli color dell’oro, costruiti più di cinquecento anni fa solo con la forza del fango e dei fusti delle palme.

Questo stile è presente anche in altre città dello Yemen, come Kawkaban o il centro storico di Sana’a.

Qui, però, tutti i grattacieli conservano intatto il loro splendore e la varietà dei disegni che decorano le facciate degli edifici sono un vero e proprio museo a cielo aperto.

Non sono soltanto la grande Moschea o la casa di Jarhum, l’edificio più antico della città, ad avere porte e persiane di legno, ma tutte le cinquecento torri conservate dentro le mura sono bellissime e praticamente perfette.

Per dormire e mangiare ci sono ottimi hotel e qualche ristorante con terrazza, dalla quale si gode una spettacolare vista della città; i mesi ideali per viaggiare sono settembre e ottobre, perchè il caldo non è più soffocante come d’estate.

Per chi ha consumato tutte le ferie e deve aspettare il prossimo anno, consigliamo pure i mesi di aprile e maggio.

 

Purtroppo però lo Yemen gode di una cattiva reputazione per quel che riguarda la sicurezza dei viaggiatori quindi ci raccomandiamo di informarvi prima della partenza e di affidarvi ad un’agenzia yemenita autorizzata per arrivare fino a Shibam…

La "Manhattan" del Medio Oriente sta aspettando solo voi!