La guida di Stoccolma

Stoccolma, capitale della Svezia, è una vera e propria metropoli dal fascino indiscusso e dalle molteplici sfaccettature.

La prima cosa che salta in mente è la sua conformazione geologica: Stoccolma è infatti formata da 14 isolette collegate tra di loro grazie a dei ponti e questo aspetto, specialmente in inverno, la rende davvero affascinante e unica.

Al centro della città di Stoccolma sorge Gamla Stan che, insieme al Riddarholmen, può essere considerato il maggiore e meglio conservato centro storico medievale dell’Europa settentrionale, risalente al XIII secolo.

A Gamla Stan sono situati il palazzo Reale, il Duomo Storkyrkan ma soprattutto tanti vicoli pittoreschi e tantissimi negozietti, ristoranti, bar e caffè; tra i musei presenti in zona vanno segnalati due all’interno del palazzo Reale, Livrustkammaren (sala delle bardature e armature) e Skattkammaren (la sala del Tesoro). Nel cortile del palazzo si svolge più volte al giorno il cambio della guardia. A Gamla Stan si trovano anche il Nobelmuseet (Museo Nobel) e Riddarhuset (Il palazzo della nobiltà).

Per il resto, segnaliamo la possibilità di girare l’intera Stoccolma a piedi senza mai usare i mezzi così da assaporarne davvero tutte le bellezze, oppure di organizzare un giro in battello alla scoperta di una Stoccolma vista dal Mar Baltico.

Per quanto riguarda il mangiare, Stoccolma non è certo uno dei posti più economici ma la qualità è generalmente alta: va sottolineato che i gusti culinari degli svedesi sono completamente diversi rispetto ai nostri quindi non c’è da scioccarsi se accanto al maiale sul menù troverete anche la renna e l’alce.

Patate, zuppe e pesce di qualsiasi tipo e cucinato in qualunque modo sono i padroni della cucina svedese, che si distingue anche per l’uso di spezie (zenzero e cannella in primis) e di marmellate, specialmente ai frutti di bosco.

Prenotare un hotel per Stoccolma potrebbe, esattamente come per il cibo, non essere affatto semplice ed economico: basta organizzarsi in anticipo per avere maggiore scelta e possibilità di non essere presi per il collo. C’è da sottolineare come anche le sistemazioni più economiche e all’apparenza squallide siano in realtà di livello eccellente in quanto a pulizia e servizi.

I migliori locali di Stoccolma si trovano a Stureplan mentre sull’isola di Södermalm a farla da padroni sono i pub e i club musical; negli ultimi anni sono stati aperti molti pub anche sull’isola di Kungsholmen.


Per quanto riguarda lo shopping, i prodotti tipici della Svezia sono pellicce, maglioni, articoli in renna, tessuti in lana grezza o pettinata ma anche e soprattutto oggettistica di design (famosi sono i negozi Svenskt Tenn, Nordiska Galleriet e Designtorgete) per la casa (Ikea docet); da non perdere i mercati coperti di Ostermalmstorg e Hotorget dove trovare numerose specialità svedesi.

In occasione del Natale si tengono mercatini con prodotti artigianali, cibi e dolci all’interno di Stoccolma.

Stoccolma merita una visita tutto l’anno ma chiaramente la posizione, e la presenza del Mar Baltico, non favoriscono visite durante l’inverno quando però la città e l’intera Svezia sono più belle del solito; il periodo migliore per visitare Stoccolma è l’estate quando la capitale svedese resta sotto il sole anche per 24 ore. In inverno le ore di sole sono davvero poche ma la neve, il freddo e l’odore di spezie rendono l’atmosfera di Stoccolma davvero memorabile.

Maggiori informazioni su Stoccolma si possono trovare su StockholmTown.