0 Shares 14 Views
00:00:00
12 Dec

La notte di Halloween 2010 in giro per castelli

20 ottobre 2010
14 Views

Halloween si avvicina inesorabile e Trivago ci ha inviato una lista relativa alle zone d’Italia più conosciute per via di leggende legate a fantasmi e strani avvenimenti e che per questo motivo da sempre sono meta degli appassionati di questo tipo di questioni.

Al primo posto si posiziona il Castello Bevilacqua in provincia di Verona che si dice custodisca il fantasma del commerciante Guglielmo Bevilacqua che nel 1848 fece di tutto pur di difendere la sua fortezza dall’invasione austriaca. Per la notte di Halloween 2010 il Relais del Castello permette di soggiornare in una delle suite che mescola antico e moderno facendo rivivere a tutti i fasti del passato in un’atmosfera regale.

A Benevento si può trascorrere la notte di Halloween 2010 a Villa Traiano per rivivere la leggenda delle Streghe di Benevento nata dopo la colonizzazione di queste terre da parte dei longobardi che nel XII secolo introdussero riti pagani in una zona cattolicissima; le stanze di Villa Traiano sono monumento protetto dal Ministero dei Beni Culturali e vi si può soggiornare proprio in occasione di Halloween.

A Carpi si narra invece che nel Castello giri il fantasma di una bella donna uccisa dal marito perchè troppo bella: per questo motivo nel Castello di Carpi per Halloween sono organizzati tantissimi eventi magici per grandi e bambini e si può soggiornare al Touring, l’ hotel quattro stelle della famiglia Molinari, la stessa della Blumarine!

In Sardegna le leggende sulle streghe raccontano soprattutto delle Cogas di Villacidro che si dice uccidessero i bambini succhiandone il sangue; non a caso in questa zona Halloween è molto sentito ed è possibile soggiornare al Sa Rocca Resort di Guspini che offre un’atmosfera rarefatta grazie alla quale vivere la magia di questa notte al massimo.

Se siete nei dintorni di Viterbo e Perugia vi consigliamo infine Bagnaia e Todi: a Bagnaia di Viterbo è ancora viva la tradizione delle figlie della Luna, le streghe che giravano indisturbate per la città mentre a Todi come ogni anno viene ricordata Matteuccia, la prima strega arsa viva nel 1428.

Vi consigliamo anche