0 Shares 12 Views
00:00:00
16 Dec

Luglio 2012, 10 città europee da prenotare last minute

dgmag - 28 giugno 2012
28 giugno 2012
12 Views

Estate non è solo mare anche se a ben vedere quelli che scelgono di partire per destinazioni assolate sono sempre la maggioranza rispetto a quelli che invece scelgono la montagna o le Capitali. Vi vogliamo fornire una serie di indicazioni utili per prenotare una vacanza last minute a luglio in una città europea considerando costi e opportunità anche in relazione agli eventi in corso.

Se pensate che Londra sia da scartare per via delle Olimpiadi vi sbagliate perché i Giochi inizieranno il 27 luglio e se è vero che attireranno in città moltissime persone è anche vero che ci sono molti hotel e posti invenduti e soprattutto che si puo' partire low cost e last minute fino alla metà del mese e oltre: si puo' optare per un fai da te scegliendo il volo e l'hotel separatamente e tenendo conto che le partenze in mezzo alla settimana ad orari molto stravaganti (per usare un eufemismo) sono quelle più economiche nonostante in alcuni casi siano scomode. Gli hotel più economici a Londra si trovano, per restare in zona centrale, intorno a Paddington che peraltro è ben servito con la metropolitana e permette di accedere alla zona centrale di Londra, Trafalgar Square, anche a piedi. Pacchetti all inclusive con volo e hotel sono disponibili prenotando last minute a pochi giorni dalla partenza su tutti i maggiori portali di viaggio e i prezzi partono d 350 euro per persona.

Parigi resta una delle città più richieste in qualunque periodo dell'anno e anche in estate, dove il caldo puo' diventare insopportabile, sono moltissimi quelli che scelgono questa zona della Francia per una vacanza lunga o corta: anche in questo caso le opzioni di viaggio sono diverse perché se è vero che in aereo i costi possono essere proibitivi se si arriva all'aeroporto più centrale è anche vero che con uno sforzo in più si arriva a Beauvais, periferia estrema di Parigi, in maniera più economica e in autobus si raggiunge il centro in un'ora o poco più. Altra opzione da non scartare del tutto, specie se si vive al Nord, è il treno che viaggia di notte e i cui biglietti possono davvero essere economici se paragonati all'aereo ma che soprattutto arriva direttamente in centro a Parigi. Quanto alle sistemazioni, vanno per la maggiore gli appartamenti in affitto che si trovano a prezzi davvero economici prenotando online all'ultimo minuto ma dare un'occhiata ai siti degli hotel o agli intermediari (Booking, Venere, Trivago) non è sbagliato perché spesso se restano poche stanze queste vengono svendute per fare in modo che l'hotel non vada in perdita.

Sicuramente più economica è Budapest che è raggiungibile dall'Italia con voli diretti non propriamente economici soprattutto se prenotati last minute ma che vengono ammortizzati dal costo degli alloggi, molto più basso rispetto alla media europea soprattutto per quel che riguarda le zone centrali. In questo caso il consiglio è di fare attenzione e di scegliere strutture abbastanza quotate perché spesso la qualità fa il paio con il prezzo pagato e si rischia di pagare pochissimo e di dormire in veri e propri tuguri autorizzati.

Se amate il Nord, i Paesi scandinavi potrebbero essere la soluzione ideale da prenotare last minute per cercare di spendere di meno: Stoccolma, Copenhagen, Oslo e via dicendo non sono mai propriamente economici e soprattutto l'ottimale è visitarli a luglio quando le ore di luce sono moltissime e l'estate si affaccia alla finestra colorando tutto di una luce diversa e facendo riversare in strada migliaia di persone in cerca di sole e contatto umano. La soluzione migliore è affidarsi alle agenzie di viaggio in questo caso perchè il solo volo puo' costare cifre spropositate e gli hotel, anche se prenotati a 24 ore dalla partenza, non sono quasi mai accessibili a chi vuole risparmiare. Da considerare che un pacchetto last minute all inclusive per il Nord Europa non costa comunque meno di 600 euro a persone per 3 giorni.

Da non sottovalutare le potenzialità di Lisbona che, nonostante il caldo e le possibilità di andare al mare, resta sempre una delle Capitali europee più economiche soprattutto per quel che riguarda gli hotel e segnaliamo infine le capitali dell'Est Riga, Vilnius e Tallin per cui vale lo stesso discorso di Budapest ovvero prezzi molto accessibili per quel che riguarda gli alloggi e un po' meno per i voli ma l'esperienza ripaga completamente il prezzo speso e offre la possibilità di vedere delle mete che i turisti classici, a torto, tendono sempre a lasciare da parte.

Loading...

Vi consigliamo anche