Le crociere resistono alla crisi economica

Nonostante la crisi economica, che si riflette anche sul turismo, le crociere si dimostrano un prodotto sempre più apprezzato da chi ama le vacanze al mare.

Costa Crociere conferma la sua crescita anche nell’estate 2008 e, rispetto all’estate 2007, fa registrare un aumento delle prenotazioni superiore al 3% circa.

Già all’inizio dell’estate, lo scorso 10 giugno, Costa Crociere aveva superato la cifra record di 1 milione di clienti prenotati per le crociere del 2008.

Da 60 anni Costa Crociere porta in tutti i mari del mondo il meglio dell’ospitalità, della gastronomia e dell’intrattenimento italiani.

Per l’estate 2008 si può scegliere tra 12 navi e la possibilità di visitare Mediterraneo, Nord Europa ed Estremo Oriente; gli ospiti italiani possono godere della comodità garantita da ben 10 porti di imbarco sparsi in tutta la penisola (Savona, Civitavecchia, Napoli, Palermo, Messina, Catania, Bari, Ancona, Venezia, Trieste).

Gli itinerari di 7 giorni portano sia nel Mediterraneo occidentale, in Spagna, isole Baleari, Tunisia, Malta, Francia che nel Mediterraneo orientale, nelle isole Greche, Turchia, Croazia. In catalogo anche crociere di 10 e 11 giorni in Marocco, Portogallo e Spagna oltre che in Egitto, Cipro e Grecia.

Sono 4 le navi in partenza in Nord Europa, da Copenaghen, Amsterdam e Kiel, con oltre 1.600 cabine dotate di balcone privato; ricca l’offerta di itinerari, che vanno dai 7 ai 14 giorni, e che comprendono gli inconsueti paesaggi dell’estremo Nord, ma anche i fiordi norvegesi e le Capitali Baltiche.

Infine le crociere in Estremo Oriente, offerta unica al mondo nel settore crociere, che prevedono sia itinerari lunghi di 14 e 15 giorni che brevi di 5 e 6 giorni, con partenza da Hong Kong, Shanghai e Tianjin.