0 Shares 15 Views
00:00:00
11 Dec

Le isole Eolie in barca

16 aprile 2009
15 Views

Per la prossima estate l’operatore Turbanitalia propone una vacanza esclusiva a bordo di golette di legno per scoprire il meraviglioso mare delle Isole Eolie e il patrimonio archeologico terrestre e marino presente in uno degli arcipelaghi più belli del Mediterraneo.

Queste isole, disposte come a formare una grande lettera y di cui Vulcano è l’estremità più bassa ed Alicudi e Stromboli le due estremità rispettivamente più ad Ovest e più ad Est, offrono ai visitatori un vero e proprio angolo di paradiso a pochi chilometri dalle coste messinesi.

Il viaggio proposto, della durata di 8 giorni e 7 notti, prevede l’alternanza tra la navigazione e piacevoli soste in alcune fra le più note e suggestive baie, per poi la sera ormeggiare in rada nei pressi dei porticcioli consentendo, a chi lo gradisse, di raggiungere la terra ferma con il tender per visitare l’entroterra o le zone d’interesse storico/culturale che ogni singola isola offre o più semplicemente per trascorrere una piacevole serata a terra.

Il primo giorno, dopo l’arrivo in aeroporto, trasferimento libero verso il porto di Milazzo da dove sarà possibile prendere un aliscafo o una nave per Lipari. Una volta raggiunta l’isola, sistemazione a bordo della goletta. Terminato l’imbarco, si terrà un briefing informativo durante il quale il responsabile Crew Yacht Management darà le prime indicazioni ed informazioni sulla vita di bordo. Cena e pernottamento sono previsti sul veliero con la possibilità di sbarco per la visita notturna dell’isola.

Alle ore 09.30 del giorno seguente, partenza da Lipari alla volta di Cala di Pollara, un piccolo paesino rimasto il luogo più selvaggio di tutta l’isola di Salina. Nel primo pomeriggio navigazione costiera dell’isola con sosta alla fonda innanzi alla frazione di Lingua per la visita della vecchia Salina e per degustare le famose granite o il “Pane Cunzato” di “Alfredo”. Pernottamento in rada davanti al paese di Santa Marina di Salina con possibilità di sbarco per la visita notturna.


Il giorno successivo si mollano gli ormeggi alla volta di Filicudi e per il pranzo sosta allo scoglio conosciuto da tutti come la Canna da dove, in tender, si effettuerà la visita della splendida Grotta del Bue Marino, la più grande di tutte le Eolie, uno degli angoli più magici dell’arcipelago, per i suoi silenzi e per i suggestivi giochi di rifrazione delle luci. In serata rientro per la cena, che sarà libera, e pernottamento nella baia davanti a Filicudi.

Il quarto giorno, al risveglio, partenza da Filicudi per Panarea alla volta della splendida Cala Junco che per molti è la più bella località dell’isola, una stupenda piscina naturale di acqua trasparente dalle inverosimili striature verdi, turchesi e blu. Qui non solo si potrà sostare per godere del meraviglioso mare, ma si potranno visitare le rovine dell’insediamento preistorico che sovrasta la cala. Prima di pranzo navigazione in direzione di Lisca Bianca dove sarà anche possibile tuffarsi nelle scie di gas sulfureo che risalgono dal fondo del mare. Nel primo pomeriggio si riparte invece per raggiungere Basiluzzo, un grande scoglio vulcanico formato da pareti rocciose ripidissime. Il giro in barca dell’isolotto è molto interessante e spettacolare proprio per la peculiarità morfologica delle sue coste. In serata posizionamento in rada davanti al paese di Panartela per una serata all’insegna de “La Bella Vita”.

L’indomani si parte per Stromboli. Arrivando all’isola, una volta passati sottocosta per ammirare il suggestivo e pittoresco borgo di Giostra, si procederà alla volta dell’imponente “Sciara del Fuoco”, una ripida e ampia parete di sabbia vulcanica, e di lì direttamente a Strombolicchio, un isolotto che sorge a 1,6 km a nord di Stromboli, per un tuffo negli abissi; successivamente un veloce trekking per la visita al Faro. Risaliti in barca ci si muove alla volta del paese principale dell’isola per posizionarsi per il pranzo. Si sbarca a terra per la visita ed in seguito rientro a Panarea, possibilmente veleggiando, dove una volta arrivati è prevista una cena libera a terra.

Il giorno dopo, una volta fatta colazione, si navigherà alla volta di Lipari, la più grande delle isole Eolie. Sosta sotto le splendide cave di pomici, dove sarà possibile fare un tuffo nelle azzurre acque che contraddistinguono l’isola; dopo pranzo ci si sposterà ai faraglioni e con il tender sarà possibile fare un suggestivo giro fra grotte ed anfratti. In serata si ormeggia davanti all’incantevole porto vecchio, meglio noto come Marina Corta, e qui si consumerà una tranquilla cena a bordo della goletta.

Nella mattinata del settimo giorno navigazione in direzione Vulcano, dove si ormeggerà nei pressi dello Scoglio della Quaglia e da qui si effettuerà la visita della splendida e suggestiva Grotta del Cavallo e della Piscina di Venere. Nel primo pomeriggio si salpa alla volta delle Sabbie Nere da dove sarà possibile raggiungere le piscine termali dell’isola. In seguito, per chi fosse interessato, è in programma un’escursione facoltativa sul cratere per godere di uno dei tramonti più suggestivi al mondo. In serata cena a bordo.

Il giorno successivo, dopo la colazione, è previsto lo sbarco al porto di Milazzo da dove è possibile fare rientro a casa con un trasferimento libero verso l’aeroporto di Catania o Palermo.

 

Per questo itinerario della durata di 8 giorni e 7 notti, a giugno quote a partire da 800 euro a persona con trattamento di pensione completa escluse 2 cene. Su richiesta, possibilità di quote comprensive di voli. Partenze previste da tutti gli scali nazionali collegati.

Vi consigliamo anche