Le vacanze di Pasqua ed estive per gli italiani

Secondo il rapporto Dove vanno in vacanza gli italiani, realizzato da Trademark Italia e Sociometrica, saranno 23 milioni i turisti (15% stranieri) che resteranno in Italia per le vacanze di Pasqua, considerate il vero e proprio “termometro turistico” della nuova stagione.

A registrare il tutto esaurito tra venerdì 6 e lunedì 9 aprile saranno soprattutto le città d’arte, la Riviera Ligure di Levante e Ponente, la Riviera Romagnola con i suoi parchi divertimento, il litorale laziale e i laghi.

La tradizione e l’affidabilità dell’ospitalità, il richiamo del Mediterraneo e il fascino della crociera saranno preferiti ai villaggi turistici, alle vacanze sulle isole, alle destinazioni di nicchia e alle ferie in montagna e alle terme.

Nello stesso rapporto si mette in evidenza come le vacanze di Pasqua saranno lo specchio delle vacanze per l’estate 2007; sette italiani su dieci, su 32 milioni di potenziali vacanzieri, trascorrerano infatti secondo il rapporto le vacanze estive proprio in Italia, prediligendo le località tradizionali, famose e ricche di esperienza alberghiera.

A beneficiare di questa scelta saranno soprattutto la Riviera Adriatica dell’Emilia Romagna (+1,3% di arrivi previsti rispetto al 2006), la riviera toscana e quella ligure (entrambe +1,6%), i laghi (+2,1%), il mare del Centro Italia e del Lazio (+2,3%) e le grandi città d’arte (+2,3%).

In drastico calo i villaggi turistici del Mezzogiorno (-4,5% di arrivi rispetto al 2006) e la Sardegna (-2,1%), seguite da Alpi (-5,5%) e località termali (-5,3%).

Il rapporto prevede anche che la spesa turistica per nucleo di vacanza (2,4 persone) varierà tra 1.400 e 1.600 euro (+4,9% sul 2006).

Per l’estero, gli italiani in cerca di vacanze indipendenti e con contenuti culturali prediligeranno la Spagna, mentre gli altri sceglieranno per la formula della crociera e per le località del Mediterraneo.

Questo perchè secondo il rapporto il turista italiano ha imparato a valutare le varie offerte orientandosi soprattutto grazie ad Internet.

Per quanto riguarda le vacanze di Pasqua, invitiamo a consultare l’approfondimento realizzato da DGMag, accessibile cliccando qui.