0 Shares 9 Views
00:00:00
11 Dec

Le vacanze in inverno sono sempre più corte

17 febbraio 2009
9 Views

La crisi economica accorcia le vacanze invernali degli italiani: secondo l’Osservatorio Amadeus Italia, circa un milione di italiani effettuerà almeno un viaggio nel periodo invernale ma si dovrà accontentare di un periodo più breve.

E per quanto riguarda le vacanze sulle neve, nel 75% dei casi sono previsti spostamenti in giornata o al massimo con un pernottamento.

La scelta delle strutture alberghiere nelle principali stazioni sciistiche ricade sulla fascia medio bassa (2/3 stelle, pensioni), dove si riscontra un’occupazione pari a circa il 62,5%; per quanto riguarda i voli, nonostante una flessione delle tariffe rispetto allo scorso anno (-1,8% per la riduzione del costo del petrolio), si riscontra una situazione di sofferenza per le compagnie tradizionali, mentre tengono le low cost e i voli charter con destinazione Egitto, Canarie, Capo Verde, Cancun, Varadero, Kenya, Zanzibar e Maldive.

Una nota positiva viene dalle crociere sempre in cima alle preferenze degli italiani e dal turismo nelle città d’arte dove la domanda è stabile.

Gli alberghi delle principali zone turistiche italiane registrano una percentuale media di occupazione pari al 61%, con una durata media dei soggiorni di 1-3 giorni per i viaggiatori italiani e 4-5 giorni per gli stranieri.

Le più apprezzate sono le strutture benessere che offrono pacchetti weekend che includono pernottamento, i pasti principali e libero accesso alle strutture termali e Spa.

La clientela americana e canadese risulta in contrazione rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. In particolare a Venezia, in occasione del Carnevale, si riscontra ancora una discreta disponibilità di strutture ricettive, in particolar modo in quelle di fascia alta (4-5 stelle).

Vi consigliamo anche