0 Shares 16 Views
00:00:00
15 Dec

Meteo fine agosto 2012: caldo bollente in attesa di settembre

dgmag - 27 agosto 2012
27 agosto 2012
16 Views

Era stata annunciata come la perturbazione più importante dell'estate e invece Beatrice, pur avendo provocato danni in alcune regioni, non è arrivata in tutta Italia limitandosi a parti della stessa e lasciando il Sud a soffrire sotto il sole. Una sofferenza che tornerà ad essere generalizzata durante tutta questa settimana quando il caldo si farà di nuovo vivo e, ancora una volta, in maniera esasperata ed esasperante.

Da martedì 28 a giovedì 30 agosto sull'Italia passerà l'ottavo anticiclone africano che si porterà dietro temperature bollenti e afa ovunque con punte di 38° al Centro Sud e 34° in Emilia Romagna.

L'anticiclone avrà, a quanto pare, vita breve perché già da venerdì 31 l'Italia sarà attraversata da una nuova perturbazione con temporali sparsi prima al Nord poi sulla Toscana e gradualmente sul Centro; il Sud ancora una volta potrebbe non essere toccato minimamente dalla pioggia e le temperature potrebbero restare uguali.

Il primo fine settimana di settembre rappresenterà lo spartiacque tra estate e fine estate con le temperature che scenderanno ovunque, anche al Sud, di almeno 8° per effetto di ondate di aria fresca provenienti dal Baltico che modficheranno radicalmente la situazione meteo nel nostro Paese.

Secondo gli esperti settembre sarà un mese strano e difficile da decifrare dal momento che si alterneranno temporali e fresco con caldo estremo, in special modo al Centro e al Sud con conseguenti problemi dovuti all'eccesso di acqua e vento.

L'estate 2012 entra così di diritto nella classifica delle più calde degli ultimi 70 anni e a quanto pare è al secondo posto solo dopo quella, ormai storica, del 2003 che durò mesi e mesi; gli esperti sostengono che questo caldo considerato anormale non è ascrivibile a particolari condizioni ma semplicemente ad una variabilità climatica che periodicamente si presenta e interessa il nostro Paese e in generale tutto il mondo.

Loading...

Vi consigliamo anche