Negli Stati Uniti in Georgia, a Savannah

Savannah, in Georgia, al confine con la South Carolina è una città unica negli Stati Uniti. Fondata dagli inglesi nel 1733, diventò ricca grazie al commercio del cotone e aquistò subito l’aspetto di una piccola Londra, ma sotto il sole.

Qui gli stili architettonici postcoloniali (federal, regency, vittoriano) ci sono tutti. Il suo centro storico è percorribile interamente a piedi da Forsyth Park alle rive del fiume Savannah.

Tra le dimore storiche che si possono visitare, la Davenport House è un edificio austero in ferro battuto in perfetto stile federal, mentre la Owens Thomas House è la villa regency per antonomasia, con il porticato di fini colonnine ioniche. Infine, assolutamente da non perdere, la Green Meldrim House, con un meraviglioso giardino dalla vegetazione subtropicale.

Molte case non si possono visitare, ma si può comunque ammirare la varietà di colori delle loro facciate e la ricchezza dei balconi a terrazza, tipici di queste abitazioni.

Savannah è una città molto verde ed è bellissimo passeggiare tra i giardini fioriti e i lunghi viali alberati di camelie, magnolie e glicini. Imperdibile la passeggiata serale nel quartiere di River Street, percorrendo la Factor’s Walk, la vecchia strada dei commercianti del cotone, tra ex depositi di balle, ci sono locali dove bere e assagiare le specialità tipiche del sud, come le patate dolci candite e i fagioli al burro.

Per dormire l’ideale sono le vecchie dimore trasformate in deliziosi bed & breakfast. Insomma questa antica capitale del cotone conserva un patrimonio architettonico unico negli Stati Uniti che vale la pena di essere scoperto.