0 Shares 17 Views
00:00:00
13 Dec

Offerta viaggio di Pasqua in Sudan

5 marzo 2010
17 Views

Mistral Tour Internazionale, t.o. del Consorzio Quality Group, suggerisce per Pasqua un itinerario che ripercorre, lungo il corso del Nilo e tra gli sconfinati panorami del deserto del Sudan, l’epopea dei regni nubiani e delle loro guerre con gli antichi Egizi.

Per Pasqua Mistral Tour Internazionale propone un suggestivo viaggio nell’antico Regno dei Faraoni Neri, nel nord del Sudan, dove la storia si intreccia inesticabilmente alla leggenda ed al mistero.

Il tour di 9 giorni parte da Khartoum, dove l’arrivo dall’Italia con volo di linea Lufthansa via Francoforte è previsto per la tarda serata del primo giorno di viaggio. Qui è prevista la visita del Museo Archeologico nel quali sono conservati pregevoli oggetti trovati nelle varie tombe rinvenute nell’area del lago Nasser prima del suo riempimento ed anche alcuni templi intatti. La giornata prosegue facendo tappa al Museo del Mahdi, il leggendario condottiero che all’inizio del secolo contrastò la presenza inglese. In tarda mattinata trasferimento verso Karima attraverso l’arido paesaggio dell’immenso deserto sudanese percorrendo la vallata di Wadi Muqaddam con pause ristoro presso le “chai house”, le case del thè.

Dopo il pernottamento presso la Nubian Rest-House di Karima, il giorno successivo è in programma l’escursione al Jebel Barkal. Punto di riferimento nel deserto nubiano, il Jebel Barkal ("Jebel" in arabo significa montagna), può essere visto da qualche decina di chilometri di distanza quando si è ancora in pieno deserto. Ai piedi di questa splendida montagna isolata di arenaria rossa dalle pareti scoscese, sacra fin dall’antichità, si trova il grande tempio dedicato dai faraoni del Nuovo Regno al loro protettore Amon. L’antica “Montagna Pura” di Amon, l’Olimpo dei nubiani, rimase per oltre 1000 anni il cuore religioso della regione. A Sud del Jebel Barkal si ergono in pieno deserto alcune piramidi dai profili molto slanciati, tombe di una dinastia kushitica probabilmente parallela a quella ufficiale. Si continua con una breve visita al mercato di Karima per immergersi nell’atmosfera genuina del luogo. Dopo pranzo l’itinerario continua verso sud fino al villaggio di El Kurru, sede di un’antica necropoli, per poi  proseguire in direzione della foresta fossile che caratterizza quest’angolo di deserto.

Il quarto giorno il tour fa rotta a Nord all’interno dell’area desertica nubiana, le cui distese di sabbia sono dolcemente ondulate dai venti, per giungere alle maestose formazioni granitiche della Quarta Cateratta, le quali creano numerose rapide che impediscono la navigazione del fiume. Da qui, a bordo di un’imbarcazione locale, si percorreranno le acque del Nilo facendo tappa allee fertili isole nilotiche. La giornata termina con  la visita alle piramidi di Nuri, la necropoli più importante dell’antica capitale Napata, dove fu sepolto anche il grande re Taharqa.

L’indomani, dopo la prima colazione, navigando sul Nilo si giunge nel deserto del Bayuda, area delimitata dall’ansa del fiume fra la Sesta e la Quarta Cateratta, per la sua traversata seguendo la strada asfaltata. Il Bayuda ("bianco" in sudanese) si presenta come un susseguirsi di pianure di ciottoli di quarzite bianca circondate da aspre montagne nere, molte delle quali di origine vulcanica e dalla tipica forma tronco-conica, alternate ad ampie vallate percorse da wadi asciutti. In questa zona sono molto probabili gli incontri con gruppi isolati e carovane di cammelli e asini di nomadi Bisharin, che in gruppi familiari vivono in piccole capanne vicino ai pozzi d’acqua. La navigazione sul Nilo prosegue verso la cittadina di Atbara dalla quale si continua in direzione sud lungo la sponda orientale fino a raggiungere le piramidi della Necropoli reale di Meroe. La cena ed il pernottamento sono previsti presso il campo tendato di Meroe.

Per il sesto giorno è in programma l’esplorazione della Necropoli Reale di Meroe situata in un territorio collinare. Sono circa quaranta le piramidi, alcune perfettamente conservate, che svettano con la loro forma aguzza verso il cielo terso in un ambiente particolarmente suggestivo. Le piccole cappelle votive poste di fronte ad esse presentano pareti decorate con bassorilievi che illustrano episodi della vita del Faraone ed immagini delle divinità. A differenza delle piramidi egizie, in quelle nubiane le camere mortuarie non si trovano all’interno della piramide, ma sottoterra; la piramide era semplicemente un monumento funerario. Ci si sposta quindi sul Nilo per visitare i resti della città reale. Seppur le vestigia sottratte fino ad oggi alla morsa della sabbia siano poche, si percepisce comunque la vastità degli edifici che componevano questo insediamento.

Il settimo giorno i partecipanti visiteranno il pittoresco mercato di Shendi per poi inoltrarsi verso le località archeologiche di Naga, uno dei maggiori centri sviluppatosi durante il periodo meroitico, e Mussawarat, insediamento sito in una bella vallata circondata da colline.

L’ottavo ed ultimo giorno di tour prima del rientro in Italia si procede attraversando l’area desertica che conduce a Omdurman, antica capitale del Sudan, situata di fronte a Khartoum sul lato occidentale del Nilo per visitare il caratteristico souk. La giornata si conclude con l’arrivo a Khartoum dalla quale l’indomani è previsto il ritorno.

Il circuito può essere effettuato in senso opposto senza alterare minimamente le caratteristiche dell’itinerario e delle visite alle località archeologiche. Su tutte le partenze è prevista la possibilità di un’estensione nell’incantevole zona di Old Dongola, con un minimo di 6 partecipanti.

Per questa soluzione con partenza il 3 Aprile quote su base 4-6 partecipanti da € 3.020 e su base 7-16 partecipanti da € 2.840 comprensive di: voli di linea Lufthansa; accoglienza e trasferimenti privati aeroporto / hotel e viceversa; 1 pernottamento a Khartoum all’hotel Holiday Villa 4**** con prima colazione; 3 pernottamenti al campo tendato di Meroe in pensione completa; 3 pernottamenti alla Nubian Rest-House in pensione completa; trasporto con automezzi Toyota Land Cruiser 4×4, Toyota Hi-Lux o similare; accompagnatore/guida di lingua italiana; staff sudanese; permessi di viaggio e fotografici; registrazione del passaporto e dossier informativo-culturale sul Paese.

Vi consigliamo anche