0 Shares 10 Views
00:00:00
16 Dec

Oktoberfest 2011: offerte last minute per Monaco, trasporti e informazioni utili

dgmag - 19 settembre 2011
19 settembre 2011
10 Views

Ha ufficialmente preso il via a Monaco di Baviera l’Oktoberfest 2011 che sta facendo divertire persone del luogo e tanti stranieri che si concedono gli ultimi scampoli di vacanza prima dell’arrivo del grande freddo.

Nei primi giorni di festa si sono già registrati i primi "collassi", turisti che non hanno retto la troppa birra e che si sono accasciati un po’ ovunque in città prontamente richiamati dalla polizia locale, per questa edizione schierata in misura maggiore rispetto al passato proprio per fronteggiare eventualità di questo tipo.

Sono infatti oltre 6 milioni le persone che fino al 3 ottobre prossimo si ammasseranno nei tendoni della festa della birra per cantare, mangiare e soprattutto bere senza farsi problemi di reputazione e/o economici visto il costo rialzato della bionda.

La 178esima edizione della festa si è aperta al grido di "O’Zapft ist" con migliaia di persone vestite in abiti tradizionali, il dirndl per le donne e il lederhosen per gli uomini, sotto gli occhi divertiti dei turisti, molti dei quali respinti dall’organizzazione per via dell’eccessiva folla.

A sorseggiare la prima birra, come da tradizione, è stato il capo del governo regionale, il conservatore Horst Seehofer, mentre nel frattempo i cannoni sparavano 12 colpi a salve per inaugurare la kermesse.

Se vi sta venendo voglia di partire, sappiate che i prezzi ormai sono alle stelle e spesso è anche difficile trovare dei voli e delle strutture; se siete amanti delle avventure potete tentare sui siti di Alitalia, Lufthansa, Air Dolomiti, Aua ed Easyjet che collegano via aerea l’Italia a Monaco arrivando direttamente al Franz Josef Strauss international o in alternativa potete raggiungere Monaco di Baviera in macchina prevedendo una sosta nel mezzo specie se partite dal Sud o anche in treno.

Il grande problema sono comunque gli alberghi e le strutture di accoglienza dal momento che i prezzi sono altissimi se si decide di restare in città per evitare problemi dovuti ad eventuali sbornie e che soggiornare fuori da Monaco comporta una spesa comunque alta per trasporti e parcheggi nonostante sia possibile spostarsi facilmente usando la metropolitana, il treno all’aperto, i tram e gli autobus che collegano centro e periferia.

Gli amanti dell’avventura possono scegliere di andare a Monaco in camper localizzando per bene i parcheggi più vicini al Wiesn, il prato dove sono montati i tendoni per bere, in modo tale da evitare problemi di qualsiasi natura e sorta.

E se alla fine siete riusciti a partire per Monaco, ricordatevi che la città da sola vale una visita anche se non volete sostare tutto il giorno nelle Bierzelten a bere birra: da visitare Maximilianstrasse, Marienplatz, l’Alte Pinakothek, la Neue Pinakothek e il Deutsches Museum che da sempre deliziano gli occhi dei turisti di tutto il mondo.
 

Loading...

Vi consigliamo anche