0 Shares 8 Views
00:00:00
17 Dec

Passaporto biometrico: tutte le regole per adulti e minori

dgmag - 10 giugno 2010
10 giugno 2010
8 Views

L’estate 2010 porta con sè alcune novità di rilievo per quanti devono richiedere un nuovo passaporto e per quelli che viaggiano con figli minorenni.

Entro il 25 giugno tutti le questure rilasceranno il passaporto europeo biometrico che prevede, oltre al chip elettronico già presente nei passaporti già rilasciati, anche foto e firma digitalizzate con impronte digitali; il nuovo libretto avrà 48 pagine e manderà in pensione i vecchi passaporti in corso di validità che comunque resteranno utilizzabili fino alla scadenza.

Altra novità riguarda l’iscrizione dei figli sul proprio passaporto che dal 2010 non è più possibile in quanto secondo la nuova normativa tutti i figli con meno di 18 anni devono dotarsi di un passaporto individuale che avrà tutti i requisiti del nuovo modello europeo. L’obbligo della firma e delle impronte digitali scatta al compimento dei 12 anni.

Gli unici esonerati da questa pratica sono quelli che hanno chiesto l’iscrizione del figlio minorenne sul proprio passaporto prima del 25 novembre 2009 ma comunque al compimento dei 10 anni del minore il genitore che ha ancora iscritto il figlio sul proprio passaporto dovrà far apporre la  foto del minore sul proprio passaporto.

Per richiedere il passaporto per il figlio minore è necessario che entrambi i genitori siano d’accordo a firmare il modulo presso la questura in cui si presenta la documentazione; se il minore di 14 anni si reca all’estero con un accompagnatore diverso dai genitori è necessario che al passaporto del minore sia allegata la dichiarazione di accompagno firmata da entrambi i genitori.

La validità del passaporto per i minori varia in base a delle fasce di età:
• da 0 a 3 anni di età: validità 3 anni;
• dai 3 ai 18 anni: validità 5 anni;
• per i maggiori di 18 anni la validità del passaporto è decennale.

L’utilizzo del passaporto non è necessario all’interno dell’Unione Europea neanche per i minori di 15 anni cui basta la Carta bianca, un certificato con i dati anagrafici e una fotografia, rilasciato dal comune di residenza e vidimato in questura; questa carta vale cinque anni e la richiesta deve essere firmata da entrambi i genitori previa presentazione dello stato di famiglia e della cittadinanza in carta semplice.

Loading...

Vi consigliamo anche