0 Shares 15 Views
00:00:00
17 Dec

Ponte dell’Immacolata 2011, dove andare per risparmiare

dgmag - 18 novembre 2011
18 novembre 2011
15 Views

La crisi economica e l’avvicinarsi del Natale fanno sì che un buon numero di italiani per il Ponte dell’Immacolata 2011 cerchi un luogo dove andare senza spendere troppo così da rilassarsi e salvaguardare le tasche: parchi giochi, terme economiche, città italiane sono la soluzione ideale per chi, con famiglia al seguito o meno, vuole trascorrere una giornata diversa senza spendere eccessivamente.

A Gardaland dal 3 dicembre si tiene il consueto Magic Winter con tutta una serie di eventi a tema invernale e natalizio dedicati a grandi e piccoli: dalla pista di pattinaggio sul ghiaccio a spettacoli a tema natalizio passando per tanti eventi legati all’uscita di Alvin Superstar 3, tutto in una cornice natalizia con addobbi a tema. I biglietti costano minimo 20 euro ma alcune attrazioni saranno aperte in maniera limitata o addirittura chiuse per via del freddo e del maltempo.

Chi vuole andare alle terme può optare per la Slovenia, una meta ancora poco battuta dal turismo di massa e che mantiene i suoi prezzi bassi rispetto alle altre strutture termali senza perdere nulla in qualità e proponendo pacchetti davvero interessanti che tengono conto delle esigenze di tutti.

Se siete amanti della montagna, le mete sciistiche più rinomate perchè magari situate vicino ai famosi mercatini di Natale possono essere proibitive per chi ha budget limitati ma ne esistono altre che fanno davvero al caso di chi vuole partire senza svenarsi: l’Abruzzo con le sue piste infinite, l’Alta Toscana e l’Alto Lazio sono le mete adatte per sciare senza per questo doversi sentire dei divi.

Chi vuole unire la tradizione di Natale allo shopping non può che scegliere Milano che festeggia l’8 dicembre il suo patrono, Sant’Ambrogio: il consiglio è di soggiornare presso un hotel fuori dalla città e spostarsi con i mezzi o con l’auto in modo da evitare l’aumento dei prezzi legato alla festività.

Stessa cosa per Roma e tutte le altre città italiane che possono essere vissute per il Ponte dell’Immacolata 2011 senza spendere troppo prenotando il soggiorno presso uno bed and breakfast oppure un agriturismo fuori città.

Chi resta nella propria città può invece approfittare degli eventi organizzati dai vari Comuni per l’apertura del periodo di Natale o, ancora meglio, organizzarne di propri con la famiglia e gli amici riscoprendo le tradizioni e le emozioni legate al Natale.

Loading...

Vi consigliamo anche