Prenotare un volo Ryanair? Solo sul loro sito!

RyanAir non ci sta e dichiara una guerra senza confini contro tutti quei siti che, illegalmente dice, rivendono i biglietti della compagnia low cost irlandese facendoli pagare più rispetto al prezzo praticato dalla stessa compagnia.

E così, fanno sapere da Dublino, la compagnia si dice pronta a "lasciare a terra tutti i passeggeri che non hanno prenotato direttamente sul nostro sito" e che solo in Italia, e solo per la settimana di Ferragosto, sarebbero ben 12.000.

"Basta, non si è rispettata la policy di Ryanair, ora sono tutti a rischio", dicono dalla RyanAir con Alessia Viviani, responsabile marketing per il Sud Europa, pronta a spiegare che il provvedimento, annunciato una settimana fa ed esecutivo ieri, "riguarda tutti. Dalla Francia alla Germania e ovviamente l’Italia".

"L’annullamento avverrà via email e il rimborso sarà sulle carte di credito con cui si è pagato il biglietto per un totale di circa 1000 prenotazioni sulle 20.000 fatte ogni giorno in tutta Europa".

Ma le associazioni di viaggio sono scettiche e fanno sapere che probabilmente RyanAir non porterà avanti questa battaglia per via della possibilità che ci siano sanzioni legali a suo carico o addirittura, come spiega Mario Bevacqua, presidente Uftaa, la federazione mondiale per i rapporti tra compagnie e passeggeri, "se arrivano a tanto vuol dire che sono in overbooking. Ci sono anche delle normative europee. Non possono farlo".

Insomma, la guerra sembra essere aperta ma ancora una volta non possiamo non pensare ad un’abile azione di marketing da parte di una delle compagnie aeree più brave a far parlare di sè nel panorama mondiale.