Ryanair aumenta i costi fissi

Sul Web proliferano gli intermediari che offrono voli a prezzi scontati inglobando in un’unica interfaccia tutte le offerte delle varie compagnie.

E’ proprio contro questi intermediari che si scaglia ora la compagnia irlandese Ryanair che ha annunciato la decisione di bloccare gli intermediari online non autorizzati come Lastminute.it, Volagratis e Tui.it.

"Ryanair fa questo questo passo perchè gli agenti di viaggio online sistematicamente addebitano commissioni esorbitanti e raddoppiano i prezzi; forniscono termini e condizioni scorrette e ingannevoli; non informano i passeggeri sui cambiamenti dei voli; negano ai passeggeri la possibilità di prenotare i bagagli online e non consentono le opzioni del check-in online e della precedenza dell’imbarco", hanno dichiarato dalla Ryanair.

Alessia Viviani, Direttore Vendite e Marketing Ryanair per l’Italia, ha riportato alcuni esempi di incrementi del 120% adottati da Volagratis per la tariffa sulla Milano Orio al Serio-East Midlands (da 10 a 22 euro); dell’83,7% da parte di Lastminute sulla Roma Ciampino-Milano Orio al Serio (da 40,65 a 74,65 euro) e dell’80% da parte di Tui.it sulla Milano Orio al Serio-Barcellona Girona (da 10 a 18 euro).

Ryanair fa sapere di aver "scritto a questi agenti di viaggio chiedendo loro di smettere di incrementare le tariffe attraverso la vendita non autorizzata e illegale dei nostri voli".

Contestualmente a questo annuncio la compagnia irlandese ha annunciato inoltre di aver aumentato il costo del bagaglio stivato e del check-in in aeroporto per tutte le nuove prenotazioni; il costo per il bagaglio stivato aumenterà da 6 a 9 euro per valigia e il check-in in aeroporto aumenterà da 3 a 4 euro.

Ryanair spera che questi aumenti incoraggeranno i passeggeri a viaggiare con il solo con il bagaglio a mano permesso, effettuando il check-in gratuitamente online, cosa che permette anche di poter beneficiare della precedenza di imbarco.