Settimana bianca, è crisi?

La crisi colpisce anche le vacanze sulla neve e la classica settimana bianca che subirà un calo di presenze pari al 12%.

Lo sostiene un’indagine dell’osservatorio Europcar in collaborazione con Doxa, secondo cui gli italiani che stanno programmando una vacanza o un week end sulla neve sono il 25% contro il 29% del 2007.

Quali saranno, in concreto, le strategie adottate dagli italiani per eliminare il superfluo e riuscire a sopravvivere al bisogno di divertirsi senza sperperare un capitale?

Prenota la tua vacanza sulla neve cliccando qui.

Niente ristoranti di lusso ma via libera alle trattorie tradizionali (60,4%), no ai lussuosi e sfarzosi quattro stelle in favore delle strutture tipiche (54,6%),  attenzione all’acquisto di tutto ciò che serve per sciare (sci, vestiario) che si cambia ma solo quando serve e non per moda o esibizionismo (52,9%), le escursioni si organizzano da soli su internet (38,2%), se proprio ci si vuole togliere lo sfizio del residence di charme si compensa cucinando nell’angolo cottura e risparmiando sul ristorante (38,2%).

Prenota la tua vacanza sulla neve cliccando qui

Gli italiani sembrano disposti a rinunciare al comfort del servizio in camera (65,3%), magari al piacere di avere internet nella stanza (54,7%), alla scelta della tipologia di vettura da noleggiare (53 per cento), al menù alla carta in favore di quello fisso stabilito al ristorante (50,6 per cento) e addirittura ad avere il ristorante in albergo (45,5 per cento) o al posto numerato in aereo o sul treno (44,6 per cento).