0 Shares 11 Views
00:00:00
13 Dec

Settimana bianca in Toscana, dove andare

5 novembre 2009
11 Views

La Toscana per ogni stagione ha una sorpresa e tante attività da realizzare. Più ci si avvicina all’inverno più cresce la voglia di sciare: l’Abetone, l’Amiata e le montagne della Garfagnana e della Lunigiana, si cambiano d’abito, i colori lasciano spazio al bianco candido della neve e i trekkers diventano abili sciatori.

La Montagna Pistoiese con i suoi 50 km di piste è una delle zone sciistiche più rinomate a livello italiano. Il successo dell’Abetone sta nel soddisfare ogni tipo di sciatore, dal più esperto a coloro che mettono per la prima volta lo sci ai piedi nel camposcuola in tutta sicurezza.

Lo sci non è solo sport ma anche un modo per vivere la montagna e i suoi paesaggi che ricoperti di neve acquistano una bellezza incredibile. In ogni angolo c’è una scoperta, dai versanti de Le Regine, del Sestaione (1309 m), del Monte Gomito (1892 m), del Passo della Selletta (1711 m) della Fariola (1753 m) e di Annibale (1735 m), panorami e scenari naturali che non hanno eguali.

Non è da meno la Lunigiana che ospita lo sci di qualità dell’Appennino Tosco-Emiliano. Tra le località più importanti spicca Zum Zeri – Passo due Santi, la quale oltre ad offrire 25 km di zone sciabili è dotata anche di un Baby Parco Giochi, luogo ideale per le famiglie. Un’emozione unica della vetta più alta, a 1600 m una vista che spazia fino al Mar Ligure, l’unione del manto bianco della neve al blu del mare lascia lo spettatore senza fiato.

Si passa poi alla Garfagnana che coinvolgendo 3 networks sciistici, tra cui Careggine, Casone di Profecchio e Passo delle Radici, ha un’estensione che permette a chiunque di poter passare una giornata  all’insegna del divertimento. Le piste da discesa, per il fondo e gli itinerari fuoripista rendono questo territorio la meta ideale per tutti per le settimane bianche. I circuiti possono essere molto larghi e abilitati a camposcuola o consentono di inerpicarsi sui versanti montani per discese più impegnative. Inoltre grande spazio per sci di fondo, snowboard, sci alpinismo e sci escursionismo.

Infine ricordiamo l’Amiata, uno dei comprensori più attrezzati della regione. Abbinate allo sport una visita agli splendidi borghi che si trovano in questo territorio ricco di storia, cultura e tradizione.

In questi luoghi è impossibile annoiarsi: dopo una giornata di sci, fate una sosta ai rifugi per degustare le prelibatezze del territorio, rigenerate il corpo negli spazi del benessere degli hotels e lanciatevi nel divertimento notturno. Neve e montagna sono le parole d’ordine di questa stagione.

Vi consigliamo anche