Sui voli Ryanair aumentano i costi dei bagagli

Ryanair ha annunciato che continuerà la sua campagna per incrementare il numero di passeggeri che faranno il check-in online, aumentando i costi del bagaglio da stivare e del check-in in aeroporto, a partire dal 5 maggio.

A partire da questa data, infatti, la tariffa per il bagaglio stivato aumenterà da 9 a 10 euro, mentre il costo del check-in in aeroporto aumenterà da 4 a 5 euro.

Lo scopo, sostiene Ryanair, è di incoraggiare i passeggeri ad evitare tutte queste spese viaggiando con il solo bagaglio a mano (peso massimo consentito 10 kg) e a fare il check-in online.

I passeggeri che prenoteranno un volo prima del 5 maggio non pagheranno questi costi.

Peter Sherrard, Direttore della Comunicazione di Ryanair, ha dichiarato: “al momento il 40% dei passeggeri di Ryanair evita le code sia al check-in che all’imbarco usufruendo del nostro servizio gratuito di web check-in, e questo aumento della tariffa per il bagaglio stivato si tradurrà in meno bagagli stivati e più passeggeri che passeranno al check-in online”.

“Il check-in online è più veloce, più efficiente e costa meno a Ryanair. Non c’è dubbio che sarà il futuro dei viaggi aerei. Continueremo ad aumentare le tariffe per il bagaglio stivato fino a quando la metà dei nostri passeggeri non effettuerà il check-in online. Ciò ci permetterà di ridurre i costi del check-in e di gestione, e di fare in modo che i nostri passeggeri beneficino di questi risparmi nella forma delle tariffe più basse garantite d’Europa”.

“Ryanair continuerà a ridurre il costo del viaggio riducendo la sua tariffa media (che include i guadagni derivanti dal bagaglio e dal check-in) nel 2008 e garantendo le tariffe più basse su ogni rotta”.

Ma gli utenti saranno davvero soddisfatti della nuova policy di Ryanair? Non sembra invece più una mossa studiata a tavolino per far pagare prezzi esorbitanti a chi si presenta con un bagaglio in eccesso?