Tallinn, la perla del Baltico

Le repubbliche baltiche, pur possedendo un passato comune, presentano parecchi elementi di diversità tra di loro.

L’Estonia, a differenza delle altre, è costituita da una popolazione di ceppo ugro-finnico (simile cioè ai finlandesi) ed è di religione luterana. Inoltre delle tre repubbliche è quella che meglio si è "rifatta il trucco" abbracciando il sistema capitalistico e che del capitalismo rappresenta le maggiori contraddizioni.

Andando a Tallinn infatti portate sempre con voi la carta di credito, perchè la accettano ovunque, anche per spese di poche corone.

La prima cosa che noterete nella capitale sono le imponenti mura medievali e gli enormi bastioni di difesa, oltre alle costruzioni della stessa epoca.

Tallinn è infatti a tutti gli effetti, almeno nella zona centrale della città vecchia, una città medievale costruita quasi interamente nei secoli XIV e XV. Gli edifici si sono conservati abbastanza bene nonostante i bombardamenti della seconda guerra mondiale o sono stati restaurati alla perfezione.

Tutto il centro storico, molto raccolto, è Patrimonio dell’Unesco: tra le cose da vedere senza dubbio sono la chiesa di San Nicola, al cui interno è custodito l’affresco della danza macabra, raffigurante una serie di personaggi importanti (il Papa, l’Imperatore…) che danzano al ritmo della cornamusa accompagnati da una schiera di scheletri e la Casa delle Teste Nere e quelle chiamate Le Tre Sorelle. Si tratta di case appartenenti ai membri delle antiche gilde (corporazioni) della lega anseatica.

Tra le bancarelle troverete soprattutto cappelli di lana cotta, vetro lavorato e maglieria varia. Fuori dal centro storico potrete rilassarvi nell’ampio parco cittadino Kadriorg e potrete osservare il panorama della città dalla collina Toompea.

Nella cucina estone il maiale la fa letteralmente da padrone, accompagnato spesso da zuppe di funghi e formaggi; si può provare la carne di alce.

A meno che non vi siate imbarcati su una nave da crociera che fa il tour del Baltico (Stoccolma, Riga, Helsinky, San Pietroburgo) e che vi costringerà a fare il giro di Tallinn in mezza giornata, un weekend è la soluzione ottimale per visitare la città in due-tre giorni.

Cerca e prenota ora il volo per Tallin cliccando qui.  

 

I prezzi non sono così bassi come altrove e molto dipende dalle condizioni atmosferiche: perciò scegliete bene i giorni perchè il cielo può essere di un azzurro abbagliante ma anche di un grigio lattiginoso un po’ deprimente!