0 Shares 14 Views
00:00:00
17 Dec

Uragano Sandy, New York si ferma per l’emergenza

dgmag - 29 ottobre 2012
29 ottobre 2012
14 Views

Se l'ondata di maltempo che ha colpito l'Italia ha causato problemi di diversa natura, negli Stati Uniti è allerta per l'arrivo di Sandy, l'uragano che potrebbe portare distruzione e calamità di vario tipo su molte zone della costa orientale.

Lanciato l'allarme, gli Usa sono in attesa del passaggio di Sandy per le 13 ora locale (le 18 italiane di oggi) e tutti si sono preparati in grande spolvero: cancellati 4.700 voli su New York e attività aerea ferma per ben 36 ore proprio nella Grande Mela dove si registrano oltre 370.000 evacuazioni tra Brooklyn e Lower Manhattan dove sono state chiuse le scuole e fermate tutte le attività ludiche.

L'ultimo treno della compagnia ferroviaria Amtrack è passato ieri, domenica 28 ottobre, prima della sospensione delle corse su tutta la zona Nord Est e per il 29 ottobre è previsto lo stop a molte attività lavorative per un danno complessivo di circa 18 miliardi di dollari. Per la prima volta dopo l'11 settembre Wall Street resterà chiusa e le attività si svolgeranno solo online.

A New York chiuse le stazioni della metro chiuse e anche tutte le catene più famose come Starbucks e i grandi magazzini Macy's e Bloomingdale's che rendono in questo modo la città spettrale e per la prima volta addormentata del tutto; a New York sono stati aperti 626 rifugi e sono stati allertati 1.100 uomini della Guardia nazionale.

Secondo l'amministrazione e gli esperti, Sandy interesserà 50-60 milioni di americani e il potenziale blackout elettrico potrebbe lasciare al buio 10 milioni di cittadini per tempi non stimabili in anticipo.

Gl stati del Maryland, New Jersey, New York, Pennsylvania, Virginia, Washington Dc e Nord Carolina sono quelli a rischio emergenza per l'arrivo dell'uragano Sandy che attualmente è categorizzato con il numero 1, dunque a basso impatto, ma presto potrebbe passare al livello 2 o anche 3.

Loading...

Vi consigliamo anche