Vacanza a Chios, perla dell’Egeo

Vicinissima alla costa turca ma in territorio greco si trova una delle isole più affascinanti dell’Egeo, Chios, che secondo la leggenda diede i natali ad Omero.

Nonostante la sua posizione privilegiata e il fascino che emana dalle sue stradine e dai suoi paesaggi, Chios non è ancora meta del turismo di massa ma non per questo è dedicata solo ed esclusivamente a chi vuole trascorrere una vacanza rilassante; infatti Chios si caratterizza sia per le sue spiaggie che per la sua interessante e vivace vita notturna, scandita dalla presenza della Facoltà di Economia e dunque di molti studenti.

Per questo raggiungere l’isola di Chios non è così semplice; il modo migliore è farlo in aereo con scalo ad Atene e cambio per Chios con un volo interno o un traghetto. E’ possibile consultare le migliori combinazioni per trovare il volo per Chios su Volagratis cliccando qui. Transavia offre collegamenti diretti da Amsterdam, e i prezzi possono essere consultati da qui.

Trovare una sistemazione a Chios non è difficile anche se è necessario prenotare con anticipo; DGMag offre tutta una serie di alberghi a Chios prenotabili online da qui e pagabili direttamente in loco.

Il modo migliore per girare l’isola di Chios è noleggiare una macchina; Hertz offre macchine per tutte le esigenze, prenotabili cliccando qui e noleggiabili a Chios in modo da scoprire l’isola senza alcun condizionamento.

A Chios Oriente ed Occidente si sposano armoniosamente e non è difficile trovare tracce della dominazione bizantina, di quella genovese e di quella veneziana che si vanno a mescolare con tracce legate al passaggio degli arabi e degli ottomani creando un paesaggio davvero suggestivo.

La capitale dell’isola prende il nome dall’isola stessa, Chios, ed è dominata dal kastro, la rocca di origine bizantina più volte distrutta e parzialmente ricostruita; in città si trova anche un bazar dove acquistare prodotti dell’artigianato locale ma non solo. I reperti storici e archeologici sono conservati nei musei Archeologico, Bizantino e Navale e nella Biblioteca Koraes. Altro luogo d’importanza storica sono le ville dei Genovesi, situate nell’area di Kambos, tra le orchidee e gli edifici neoclassici.

Sull’isola di Chios si trovano più di 50 spiagge in grado di soddisfare le esigenze di tutti: una delle spiagge più frequentate e belle è Megas Limnionas, un lido abbastanza turistico con sabbia e piccoli ciottoli, così come Aghia Fotia, situata a circa 11 km dalla città di Chios.

Le spiagge più frequentate dell’isola di Chios sono Empoeios e Komi, caratterizzate da acque calde e cristalline e sabbia fine; altra località di mare prediletta dai turisti è Mavra Volia, che si trova a 5 km da Pyrgi, e si caratterizza per i piccoli ciottoli neri causati dall’eruzione vulcanica nell’era preistorica.

La parte nord di Chios è meno attrezzata per accogliere i turisti ma molto più affascinante; spiccano la Baia di Nagòs che si sviluppa tra sorgenti, platani e una spiaggia con ciottoli colorati ed Elinda, una baia riparata che si trova vicino ad Anavatos e presenta sabbia grossa e acque cristalline (nelle vicinanze si trovano anche le rovine di un’imbarcazione romana). La spiaggia più grande dell’isola di Chios è Managros, sempre a Nord, lunga circa 1,5km.

Per avere informazioni sulle spiagge migliori di Chios si rimanda a questa pagina.

Per quanto riguarda la vita notturna, Chios propone una serie di alternative adatte a soddisfare le più svariate esigenze: si va dai bar vicino ai porti delle cittadine fino ai locali notturni in cui è possibile tirare fino a tardi in compagnia degli abitanti dell’isola e degli altri turisti, passando per le serate tradizionali organizzate dalle taverne dove ascoltare il rembetiko.

Per avere informazioni più dettagliate sull’isola di Chios è possibile consultare il sito dell’Ente Nazionale Ellenico per il turismo cliccando qui oppure il sito turistico dell’isola di Chios accessibile da qui.