Vacanza ad Amsterdam, meta del peccato

Amsterdam è un mix di antico e moderno ed è per questo che da sempre la Piccola Venezia del Nord attira frotte di turisti da tutto il mondo, affascinati sia dall’atmosfera che si respira che dalla vita culturale e notturna.

Amsterdam è infatti conosciuta ovunque come la capitale della disinibizione dal momento che tutto o quasi, in città, è permesso e legale: la Red Light District Zone e i coffeeshop presenti in tutta la città sono infatti le attrazioni preferite dai turisti.

Il quartiere a luci rosse si trova in una delle zone più graziose di Amsterdam e qui nulla è lasciato all’immaginazione tra ragazze in vetrina, case di appuntamento, locali di spogliarello e lap-dance, cinema erotici e negozi a tema; va detto però in Olanda la prostituzione è legale dal 1815 e dal 1996 è tassata dal Governo olandese per cui si tratta di un vero mestiere regolamentato e con i diritti e i doveri del caso. L’area è sempre molto visitata e frequentata anche da borseggiatori attirati dai turisti per cui è sempre bene fare attenzione a come ci si muove e, soprattutto, non fotografare le ragazze in vetrina e il quartiere.

L’altro elemento che rende Amsterdam una delle mete più gettonate del turismo giovane sono i Coffeeshops, locali dove la cannabis è legalmente venduta e consumata e dove è disponibile un vero e proprio menù dal quale scegliere: anche in questo caso ci sono delle regole da rispettare per esempio il fatto che i minorenni non possono accedere a questi locali, che non è ammesso l’uso di droghe pesanti e che non è possibile chiedere degli alcolici all’interno dei Coffeeshops.

Per queste sue caratteristiche, Amsterdam di notte si anima ed è a buona ragione considerata una delle mecche del divertimento: un buon itinerario alla scoperta dei divertimenti per la notte è Leidseplein ma basta lasciarsi travolgere dalla massa per ritrovarsi catapultati nel vortice della vita notturna di Amsterdam.

Amsterdam, oltre che per i suoi divertimenti, è famosa per i suoi musei: i più famosi sono il Rijksmuseum dove è possibile ammirare le opere di Rembrandt, Vermeer, Hals e Steen, e il Van Gogh Museum che ospita circa 200 dipinti dell’artista.

La Anne Frankhuis (La Casa di Anna Frank) attira oltre mezzo milione di turisti ogni anno che vengono a curiosare all’interno dell’abitazione dove la famiglia ebraica dei Frank si nascose per fuggire alla deportazione durante l’occupazione nazista dei Paesi Bassi.

Tra i musei più visitati di Amsterdam, si segnalano anche il Seksmuseum che possiede una collezione di materiale pornografico, l’Hash and Marijuana Museum e il Tattoo Museum.

Chi visita Amsterdam non dovrebbe perdersi il famoso giro sui canali, che consente di osservare la città da un punto di vista particolareggiato, l’acqua; sull’acqua sorgono anche le famose houseboats, case-barche ormeggiate sui canali e abitate dagli olandesi.

Amsterdam si riesce facilmente a visitare in un solo weekend e i mesi migliori, quelli con meno turisti, sono sicuramente quelli che vanno dalla metà di ottobre alla metà di marzo anche se il clima non è il migliore in assoluto.

Dall’Italia sono disponibili moltissime combinazioni di voli e soggiorni per Amsterdam anche se la cosa migliore è organizzare il proprio viaggio ad Amsterdam in maniera autonoma per risparmiare, dal momento che la città propone alloggi per tutte le tasche.

Su Volagratis si può trovare il miglior volo, al prezzo migliore, per Amsterdam dall’Italia cliccando qui e al volo si può associare un hotel della categoria preferita, o un ostello, utilizzando il modulo della sezione Alberghi di DGMagqui accessibile da .

Essendo una delle mete più gettonate del turismo è semplice anche trovare anche pacchetti all inclusive per Amsterdam che comprendono il volo e l’hotel ad Amsterdam: su LastMinute si possono per esempio prenotare pacchetti all inclusive per un weekend ad Amsterdam a partire da 250 euro a persona e la stessa cosa accade con Expedia.

La cucina olandese non offre particolari specialità ma un buon misto di esperienze culinarie; tuttavia ci sono alcuni piatti da provare come le omelette (pannekoeken), dolci o salate, le croquette (bitterballen) con ripieno di carne o formaggio e verdure, la torta di mele (appeltart), le cialde farcite con sciroppo di zucchero (siropwaffels), le scaglie di cioccolato da spalmare sul pane insieme al burro (hagels) e i poffertijes, piccole pannekoeken da mangiare calde con burro e zucchero a velo.

I negozi ad Amsterdam sono aperti il lunedì dalle 13 alle 18, dal martedì al venerdì dalle 9/10 alle 18 e il giovedì dalle 9/10 alle 21; il sabato molti negozi chiudono alle 17 mentre la domenica restano aperti i negozi in Kalverstraat, Damrak, Leidsestraat e vicino alla Westerkerk.

Dal lunedì al sabato dalle 9 alle 17 è consigliabile una visita al mercatino delle pulci di Amsterdam mentre si consiglia una visita al mercato dei fiori di Amsterdam che si svolge ogni giorno dalle 9 alle 17 sul canale Singel.

Maggiori e più dettagliate informazioni su Amsterdam, i suoi divertimenti, le sue attrazioni e le sue possibilità sono disponibili in italiano a questo indirizzo.