0 Shares 11 Views
00:00:00
17 Dec

Vacanze 2009: meno turisti e meno pretese

dgmag - 2 settembre 2009
2 settembre 2009
11 Views

Tutto confermato per l’estate 2009 appena trascorsa: le vacanze estive degli italiani sono state più brevi e più economiche, proprio come sottolineato all’inizio della stagione.

A tirare le somme è Codacons secondo cui la crisi ha determinato modifiche nei comportamenti dei cittadini, spingendoli ad adottare misure in grado di consentire risparmi durante le vacanze.

Solo il 25% del campione analizzato tra Italia ed estero, infatti, ha dichiarato di aver trascorso una vacanza simile allo scorso anno mentre il 75% ha invece adottato una delle seguenti strategie per risparmiare: vacanze più brevi per il 20%, ospitalità da amici o parenti per il 17%, pacchetti turistici particolari (last minute, last second, formula roulette, etc) per il 15%, fai da te per il 13%, località italiane invece che estere per il 10%, località estere più vicine per l’8%.

Ma anche vacanze a rate per il 7%, casa in affitto invece che albergo per il 5%, cambio mezzo di trasporto per l’1% e infine altre situazioni per il 4%.

Pare essere tornata di moda anche la classica agenzia di viaggi a condizione che proponga formule per risparmiare; non ricorrere all’intermediazione delle agenzie è la strategia adottata dal 13% di quelli che hanno cercato di risparmiare, mentre il 18% ha scelto di economizzare sul viaggio, scegliendo località meno lontane e meno esotiche.

Secondo Federconsumatori, inoltre, c’è stato un calo di vacanzieri: quest’anno ogni italiano, rispetto ai circa 900 euro spesi per le vacanze nel 2008, ha ridotto la propria spesa di 200 euro, portandola a circa 700 euro. Il calo totale delle presenze, tra italiani e stranieri, si è attestato intorno al 7%.

Loading...

Vi consigliamo anche