0 Shares 14 Views
00:00:00
17 Dec

Vacanze di Pasqua al mare per gli italiani

dgmag - 2 aprile 2009
2 aprile 2009
14 Views

Nonostante le stime al ribasso dichiarate da Agriturist, gli italiani per Pasqua si sposteranno regalandosi la prima vacanza di stagione e sperando nella clemenza del tempo.

Secondo un sondaggio realizzato da Confesercenti-Swg nel periodo di Pasqua si sposteranno 22 milioni di italiani contro i 18 milioni del 2008, anche se mediamente la spesa sarà minore e pari a 460 euro a testa contro i 500 dell’anno scorso; il 54% del campione intervistato ha infatti dichiarato che ridurrà le spese, il 33% che spenderà quanto lo scorso anno e il 12% che spenderà di più.

Si riduce però il numero di giorni trascorsi fuori, allineandosi così ad una generale tendenza al numero di giorni vacanza che ogni persona o famiglia si concede durante l’anno: il 51% del campione starà fuori per due o tre giorni, l’11% si regalerà delle gite giornaliere, il 20% andrà fuori da 4 a 6 giorni e il 6% una settimana intera.

C’è però da dire che se non si rinuncia alla vacanza pur di staccare dalla routine, saranno tagliate le spese per lo shopping, i costi dei pernottamenti e le spese di agenzia attraverso la prenotazione via Internet; basti pensare che sempre secondo Confesercenti-Swg, il 26% di chi parte pernotterà in albergo, il 21% presso amici o parenti, il 16% in una casa di proprietà, il 12% in bed&breakfast.

Quanto alle mete preferite dagli italiani per Pasqua 2009, si nota una generale tendenza a restare nel Belpaese scegliendo di passare la vacanza in una regione diversa da quella di residenza (47%) o nella propria regione (34%); all’estero sarà preferita l’Europa (14%) e in particolare la Spagna, che conquista il primo posto con il 24% delle preferenze mentre l’11% sceglierà la Gran Bretagna e l’8% la Francia e la Germania.

Infine il sondaggio Confesercenti-Swg conferma il mare tra le mete più ambite (29%), seguito dalle città d’arte (22%), dalla montagna (19%) e dalla campagna (16%).

Loading...

Vi consigliamo anche