0 Shares 14 Views
00:00:00
11 Dec

Vacanze estate 2012 economiche e in Italia: queste le tendenze

15 giugno 2012
14 Views

I soldi non ci sono e gli italiani restano a casa: questa è la fotografia dell'estate 2012 ormai alle porte che racconta di una situazione particolarmente difficile per il nostro Paese che soffre come tanti altri i problemi dovuti all'assenza di liquidità e che mostra tendenze già in atto per le vacanze.

Secondo Confesercenti-Swg a partire per l'estate saranno in 33,3 milioni rispetto ai 39 milioni di due anni fa e si spenderanno circa 906 a testa contro gli 823 euro spesi nel 2011, record negativo al momento, e i 1.022 euro spesi nel 2010.

Non si parte per mancanza di soldi, perché si è preoccupati per la situazione economica che potrebbe precipitare e perché si devono pagare le tasse, vero problema percepito praticamente da tutti.

Chi partirà sceglierà vacanze economiche e fai da te scartando quasi del tutto i villaggi turistici e, una volta in vacanza, scegliendo di cucinare in stanza o in casa senza uscire a cena fuori tutte le sere nonostante i ristoranti e le pizzerie continuino a rappresentare delle voci di spesa importanti per gli italiani in vacanza.

In media si partirà per 12 giorni e se il 55% di chi partirà lo farà ad agosto, sono in aumento uquelli che partiranno a luglio e a settembre.

Le mete più richieste da chi parte sono Puglia, Toscana, Emilia Romagna, Calabria e le isole ma ci sarà un aumento esponenziale di quelli che non lasceranno la loro Regione concedendosi qualche giorno al mare in prossimità di casa o, se vivono al mare, sfruttando questa opportunità.

A replicare a Confesercenti sono Federconsumatori e Adusbef che considerano queste stime non veritiere e troppo ottimistiche visto che secondo le due associazioni a partire per minimo una settimana per le vacanze estive saranno nel 2012 solo 20,4 milioni di italiani e in media si spenderanno circa 897 euro a testa.

Vi consigliamo anche