Vacanze estive in Provenza alla scoperta dei gioielli

La Provenza è un’antica provincia del sud-est della Francia che va da Orange a Nizza e costituisce una delle grandi mete del turismo internazionale.

Non solo è apprezzata dai soliti nord europei e americani, con le tasche pesanti di soldi, ma negli anni è diventata una delle regioni più visitate dagli italiani. Questo grazie alla mitezza del suo clima, alla bellezza dei suoi luoghi, al fascino delle sue cittadine e all’alto livello della sua cucina.

 

Qui i turisti non cercano le spiagge affollate della Costa Azzurra, ma vigneti e paesini immersi nel verde, tra piante officinali (la Provenza, infatti, è nota per la lavanda, una pianta aromatica, tradizionalmente coltivata in gran parte del territorio), alla scoperta di bianchi, rossi e rosè poco noti ma davvero eccellenti, dimore di charme e mercatini.

Potrete battere così le strade dei vini che attraversano villaggi come Gordes, Gigondas o Chateauneuf-du-Pape, partecipando all’enocrociera sul Rodano che fa scoprire in una sola giornata le migliori cantine intorno ad Avignone.

Ma anche vagare per le abbazie di Silvacane e Sénanque, visitando giardini come quello del Mas de la Brune a Eygalières o curiosare tra le bancarelle di Isle-sur-la-Sorgue.

 

Proprio questi paesaggi, le vigne in leggero pendio e i campi di lavanda, costituiscono gli sfondi che affascinarono Cezanne, Van Gogh e Chagall.

Potrete dormire in locande piccole e raffinate tipicamente francesi, dove l’ospitalità è un’arte e dove assaggiare i piatti tipici della cucina provenzale, ma anche piatti delle nuove tendenze della gastronomia. Ovunque vi sentirete come a casa vostra, anzi meglio!