0 Shares 19 Views
00:00:00
13 Dec

Vacanze estive: in Svezia alla scoperta dei Castelli

8 aprile 2010
19 Views

Se volete regalarvi delle vacanze estive diverse dal solito ma assolutamente affascinanti e coinvolgenti, potete pensare alla Svezia e ai suoi Castelli Reali.

La Casa Reale svedese possiede infatti dieci castelli, tutti nella zona di Stoccolma. Al centro della capitale si trova il Parco Nazionale Reale, comprendente quattro castelli tra cui la prossima residenza della principessa erede al trono Vittoria e del suo futuro consorte Daniel Westling. Chi ha sempre sognato di dormire come un re può pernottare presso il Castello di Rosersberg.

Palazzo Reale, Stoccolma
La principale attrazione del quartiere di Gamla Stan è ovviamente il Palazzo Reale, con oltre 600 stanze che lo rendono uno dei più grandi edifici di questo tipo ancora abitati del mondo. Il Palazzo Reale è la residenza ufficiale di Sua Maestà il Re e fu costruito nel XVIII secolo su progetto di Nicodemus Tessin. Visita le Sale di Ricevimento con gli splendidi interni settecenteschi e ottocenteschi, la Sala Reale con il trono d’argento della regina Cristina e le Sale della Cavalleria. Il palazzo ospita vari musei di grande interesse, tra cui la Sala della Bardatura, con vesti e armature nobiliari, il Museo delle Antichità di Gustavo III con una collezione di sculture antiche, il Museo Tre Kronor che narra la storia dell’antico castello di Tre Kronor (situato dove ora sorge il Palazzo e distrutto da un incendio nel 1697) e la Sala del Tesoro.

Drottningholm, Patrimonio dell’Umanità
Il Palazzo di Drottningholm, residenza fuori città della Casa Reale e costruito alla fine del XVI secolo dalla regina madre Edvige Eleonora, propone ai visitatori splendidi saloni del Seicento, Settecento e Ottocento, grandi parchi e il celebre Castello Cinese. Il suo teatro, uno dei teatri settecenteschi meglio conservati d’Europa, è unico al mondo con decorazioni originali, stupefacenti macchinari di scena in funzione da due secoli e un salone in cui il tempo sembra non essere mai passato. La realizzazione degli splendidi giardini barocchi ebbe inizio nel 1681 su progetto di Tessin il giovane. Il palazzo è attualmente residenza permanente della famiglia reale; Drottningholm e il teatro sono stati inoltre dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Padiglione di Gustavo III, Hagaparken
A pochi passi dal Castello di Haga sorge il padiglione di Gustavo III, visitabile con guida nei mesi estivi. Gli arredi e le decorazioni al suo interno sono tra i più splendidi esempi dello stile gustaviano della fine del XVII secolo. Il padiglione fu costruito al termine del decennio 1780-1790 come residenza di Gustavo III. Gli interni di Louis Masreliez furono ultimati nel 1792, anno della morte del re. Ideale da visitare insieme alla Casa delle Farfalle, con una sosta al Koppartältens Café.

Castello di Ulriksdal e il Museo dell’Orangerie, Ulriksdal
Il Castello di Ulriksdal, situato nel Parco Nazionale Reale e risalente all’inizio del XVII secolo, fu la residenza della regina Luisa e del re Gustavo VI Adolfo, nonno dell’attuale re Carlo XVI Gustavo. Si tratta di uno dei quattro palazzi reali del Nationalstadsparken. La sala da pranzo fu donata dagli abitanti di Stoccolma a Gustavo VI in occasione delle sue nozze ed è completamente arredata con pezzi di Carl Malmsten. Dal Castello di Ulriksdal partì inoltre il corteo per l’incoronazione della regina Cristina nel 1650. Il castello è aperto al pubblico durante i mesi estivi.
La bella orangerie ospita un cafè all’aperto e un museo con sculture. Da visitare nelle vicinanze anche il giardino di Rappne, appartenente al Castello di Ulriksdal, e l’elegante ristorante Ulriksdals Wärdshus.

Castello di Rosendal, Djurgården
Questa residenza reale, situata a Djurgården all’interno del Parco Nazionale Reale e costruita tra il 1823 e il 1827, è un magnifico esempio dello stile Impero svedese, detto anche stile Karl Johan. Gli arredi, i tessuti e le decorazioni danno vita a un insieme maestoso e sono opera di artisti e artigiani svedesi. I bei giardini ospitano una grande urna di porfido del 1825, l’“urna di Rosendal”. Aperto al pubblico durante l’estate. A pochi passi dal castello si trova il Rosendals Trädgårdscafé, un cafè ecologico con proposte a base di ingredienti bio.

Con la Stockholm Card l’ingresso è gratuito alla maggior parte delle attrazioni reali; la Svezia è raggiungibile tramite voli low cost e compagnie di linea dalle maggiori città italiane.

Se volete organizzare le vostre vacanze estive in Svezia date un’occhiata alle proposte di Hotels.com mentre se cercate un volo per Stoccolma o la Scezia consultate GoVolo per trovare la proposta migliore in relazione alle vostre esigenze; se invece volete optare per un pacchetto vacanza comprensivo di volo+soggiorno a a Stoccolma allora su eDreams potrete trovare tante diverse proposte in grado di soddisfarvi.

Vi consigliamo anche