0 Shares 18 Views
00:00:00
16 Dec

Vacanze in coppia, come sceglierle

dgmag - 24 giugno 2010
24 giugno 2010
18 Views

Per la maggior parte delle coppie appena “sbocciate”, le vacanze estive vengono considerate o il trampolino di lancio o un pretesto di rottura…  Monica Zentellini, psicologa specializzata in psicoterapia individuale e di coppia, collabora con Meetic Affinity come tutor per gli utenti, offrendo loro spunti e suggerimenti su come gestire al meglio l’approccio alla coppia.
 
Meetic Affinity (www.meeticaffinity.it) è il servizio di matchmaking di Meetic che consente di mettere in contatto profili veramente affini tra loro, previa compilazione di un approfondito test psicologico che indaga le peculiarità caratteriali e valoriali dell’utente, nonché la sua visione della coppia e le sue aspettative. Una nuova formula capace di definire con precisione le possibili aree di compatibilità tra due persone.

Per la Zentellini esistono alcune regole significative da tenere in considerazione  prima di partire per un viaggio insieme al proprio lui/lei appena conosciuto/a: sarebbe necessario riuscire a testarsi prima in mini vacanze programmate nei fine settimana, da soli e con amici.

La variabile più rilevante è capire se lui o lei appartiene alla sfera di coloro che vivono simbioticamente le vacanze oppure desiderano ritagliarsi i propri spazi, creando un ritmo di allontanamento e avvicinamento, senza che nessuno dei due si senta frustrato.

Ma quindi quale può essere il miglior tipo di vacanza?

1 – un viaggio itinerante d’avventura per due è considerato stimolante. E’ un tipo di vacanza che lascia poco spazio all’individualità e che assolutamente richiede un buon grado di adattabilità, oltre che di gestione degli imprevisti. Il lato positivo è che chi condivide esperienze “estreme” vive un senso di maggior vicinanza emotiva proprio per la complicità che si sperimenta nell’affrontare e superare insieme le difficoltà e le paure.

2 – una  crociera o il villaggio turistico è il giusto compromesso per chi invece ama sia rilassarsi sia avere la giornata organizzata in attività varie, che possono essere svolte in coppia o da soli. Inoltre questa vacanza consente di vivere momenti di intimità e momenti di condivisione con gli altri compagni di viaggio.

3 – Per affrontare un viaggio culturale o riguardante interessi specifici è necessario che da parte di entrambi ci sia una curiosità di fondo, oltre che la disponibilità a condividere e beneficiare degli interessi che riguardano la vacanza stessa. Vacanze benessere nelle spa o a tema (per esempio ippica, meditazione, arrampicata ecc. ecc.) in quest’ultimo periodo sono le più gettonate.

La cosa che più importa è saper vivere la vacanza come un momento in cui la coppia può sperimentarsi ma anche autoalimentarsi a patto che la si affronti con il desiderio di conseguire un beneficio per entrambi, con entusiasmo e voglia di rilassarsi insieme.

Loading...

Vi consigliamo anche