0 Shares 10 Views
00:00:00
15 Dec

Vacanze low cost agosto 2012, la Spagna destinazione più conveniente

29 giugno 2012
10 Views

Caronte è pronto a farsi sentire su tutta la Penisola e iniziano proprio questo fine settimana le prime grandi partenze estive che porteranno molti italiani al mare o in montagna in special modo quelli che hanno a disposizione delle seconde case in zone di vacanza. Chi deve ancora prenotare ha molta scelta ma, come andiamo ribadendo da un bel po', la tendenza è a partire low cost per evitare di perdere troppi soldi nelle vacanze.

Trivago svela così le località più economiche per l'estate 2012 e quelle più costose sulla base delle rilevazioni sul portale e tenendo conto della richiesta degli utenti che chiaramente va a modificare i prezzi.

La meta più economica per agosto 2012 è Patong Beach in hailandia dove si puo' dormire a 17 euro a persona in camera doppia ma chiaramente a spadroneggiare è la Spagna sia sulla terraferma che sulle isole: Puerto de la Cruz, Las Palmas, Puerto del Carmen e Alicante sulla Costa Blanca.

In Italia la località di mare più economica per l'estate è Palermo ma secondo Trivago chi vuole spingersi fuori dai confini europei puo' prendere in considerazione Fort Lauderdale in Florida e Palm Springs in California, le due mete più economiche negli Usa.

Di contro le località di mare più costose in assoluto sono Monaco in Costa Azzurra (362 euro a notte in camera doppia di media), Capri (267 euro a camera doppia) e Taormina (187 euro di media a notte) per restare in Europa.

Non mancano le classiche Santa Barbara in California, Biarritz in Francia ma anche Ibiza e Marbella in Costa del Sol oltre a Playa Bavaro nella Repubblica Dominicana e Seminyak a Bali.

Sulla base di questi dati, pare chiaro che la Spagna conviene sempre e che se i voli aerei o i passaggi in nave potrebbero sembrare proibitivi trovare un alloggio economico senza tralasciare la qualità non è difficile e consente di vivere una vacanza low cost anche ad agosto 2012 e in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo.

Loading...

Vi consigliamo anche